• Il 14 NOVEMBRE 2014 La Confederazione Unitaria di Base indice lo SCIOPERO GENERALE di 24 ORE

    CUB: proclamato lo sciopero generale unitario il 14 novembre con manifestazioni nelle principali città contro le politiche del governo Renzi e dell’Unione Europea. TELEGRAMMA DI INDIZIONE DELLO SCIOPERO GENERALE


    Read More...
  • Crescono le mobilitazioni e le proposte della Cub per la democrazia nei luoghi di lavoro.

    L'intesa del 10.01.2014 tra cgil-cisl-uil e Confindustria toglie ai lavoratori ogni possibilità di tutela e di lotta e punta all'omologazione dei sindacati di base. La Cub ha lanciato una...


    Read More...
  • Contributo dell'avvocato Alberto Medina sull'accordo unitario sulle rappresentanze

    proposto dal Testo Unico del 10 gennaio 2014 tra i padroni della confindustria e i burocrati di cgil, cisl e uil, e le conseguenze della sentenza della corte...


    Read More...
  • ILVA: Bonifica ambientale e Occupazione

    Convegno a Taranto 5 aprile 2014 La Magistratura ha rotto un silenzio di anni che ha consentito a Riva di fare ingenti profitti sulla pelle di lavoratori e cittadini. Si saputo...


    Read More...
  • Basta finte soluzioni! Mettere mano alla ripartizione del reddito e del lavoro.

    La stabilità del governo è un valore a prescindere? Per lavoratori e pensionati il problema vero non è la tenuta o la durata del governo, ma la effettiva capacit di...


    Read More...
  • LA CUB INCONTRA IL VICEPRESIDENTE DELLA CAMERA LUIGI DI MAIO

    Oggi Venerdì 14 marzo 2014, nella sede della CUB nazionale di Milano, si svolto l'incontro dei rappresentanti della Confederazione Unitaria di Base con Luigi Di Maio, Vicepresidente della Camera dei...


    Read More...

Diritti e busta paga

Bollettino sindacale interno dei collettivi FLMUniti-CUB delle aziende e call center Telecom, Wind, Comdata, Visiant, Sitel Italy, E-Care, Transcom, Italtel

Rassegna Stampa

Con una riduzione dell'orario di 4 ore a settimana in Italia si potrebbero creare 1 milione di posti

Lavorare meno, lavorare tutti

La disoccupazione giovanile che colpisce l'Italia e altri paesi europei in una forma estremamente acuta è vissuta come una calamit naturale, un'emergenza, come se si trattasse di un incidente di percorso, di un evento imprevedibile nella storia del capitalismo nei paesi industrializzati. Il fatto che la disoccupazione in generale, e quella giovanile in particolare, siano un dato strutturale nei paesi a capitalismo maturo non è nemmeno preso in considerazione nell'odierno dibattito politico.

manifesto-2009.jpg