Video intervista a Daniela Mosca di CUB Pubblico Impiego
 
Dichiarazione di Maria Teresa Turetta Segretario Nazionale CUB Pubblico Impiego. 
Nella giornata di ieri [1/7/2020] si è tenuta la manifestazione dei Vigili del fuoco discontinui che chiedono la stabilizzazione del loro lavoro.
«La mobilitazione del personale precario del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco si è resa necessaria a causa del mancato riscontro alle numerose richieste del nostro sindacato riguardo la stabilizzazione diretta e straordinaria di tutti i precari VVF discontinui»
Una delegazione della CUB pubblico impiego è stata ricevuta dall’on. Luigi Iovino, segretario dell’ufficio di presidenza della Camera dei Deputati.
«I contatti avuti oggi sono stati positivi per l’avvio di un’interlocuzione diretta con il Ministero dell’ Interno riguardo una vertenza che la CUB sta portando avanti da anni».
Le notizie che provengono dalla Procura di Benevento rispetto agli arresti in via cautelare di alti funzionari del Ministero dell’Interno e del Corpo dei Vigili del Fuoco per episodi di corruzione per favorire numerose assunzioni nelle procedure concorsuali lasciano l’amaro in bocca. E’ probabile quindi che il Ministero non utilizzi più l’attuale graduatoria di idonei posta sotto inchiesta dalla Magistratura.
La nostra richiesta pertanto è quella di coprire le voragini d’organico stabilizzando tutti i Vigili del Fuoco discontinui non solo sostituendo il turnover ma anche internalizzando molti servizi attualmente appaltati a cooperative o ditte esterne.

Nessuno deve restare indietro: sanare la piaga del precariato nel Corpo dei Vigili del Fuoco è un atto di civiltà.

CUB Pubblico Impiego
cell 340.9240822
 
 

 

 
 
FaceBook