nell'appalto di Igiene Urbano cittadino. La FLAICA UNITI CUB di Siracusa ha dichiarato lo stato di agitazione per tutti i lavoratori dell'appalto d'igiene urbana cittadino gestito dalla TEKRA.

Da mesi ormai i lavoratori si vedono costretti a lavorare in condizioni non idonee.

Il rischio di operare non potendo rispettare la normativa anticovid 19 e adoperando DPI non a norma fanno si che i lavoratori non possano più andare avanti. Tante le mancanze che vengono contestate, sono troppi ormai i silenzi sulle nostre richieste, silenzi che non possono più essere tollerati.

Nell'attesa che nel confronto tra le parti si possano trovare soluzioni alle esigenze dei lavoratori, riponiamo la nostra speranza. Fermo restando che se cosi non sarà intendiamo bloccare il servizio.

16 GENNAIO 2021

FLAICA CUB SIRACUSA

 

Link al giornale online Siracusaoggi

 

Non escludono di bloccare il servizio. I lavoratori della Tekra, la ditta che gestisce il servizio di Igiene Urbana a Siracusa dichiarano lo stato di agitazione. Lo fanno, in particolar modo, quelli aderenti alla Flaica Uniti Cub di Siracusa. Una protesta che rischia di avere conseguenze sulla gestione del servizio nel caso di mancato riscontro. Entrando nel dettaglio, la sigla sindacale denuncia che “da mesi ormai i lavoratori si vedono costretti a lavorare in condizioni non idonee. Il  rischio di operare non potendo rispettare la normativa anticovid 19 e adoperando DPI non a norma fanno si che i dipendenti non possano più andare avanti. Tante le mancanze -tuonano i rappresentanti sindacali- che vengono contestate, sono troppi ormai i silenzi sulle nostre richieste, silenzi che non possono più essere tollerati”. La richiesta è quella di un confronto tra le parti, che possa condurre ad una soluzione alle esigenze lavorative degli operatori Tekra. In caso contrario- avvertono i lavoratori- intendiamo bloccare il servizio”.

 

Scarica il comunicato in pdf 

FaceBook