ITA: ALTAVILLA VUOLE L’APPLAUSO PER IL DECOLLO DELLA START-UP?

PLAUDIREMO A CHI LO ALLONTANERÀ FINO A PERDERLO DI VISTA

“…Non è un problema mio. Non mi interessa quello che succede a quelle persone perché altrimenti diventiamo non più una azienda che deve stare sul mercato ma una croce rossa dei dipendenti della vecchia Alitalia”.

Sarebbe gravissimo se queste parole, riferite a migliaia di lavoratori, venissero pronunciate nel tempio del libero mercato.


Figuriamoci se, come è successo oggi (13 gennaio 2022, ndr) in Commissione Trasporti, a pronunciarle in Parlamento è il Presidente di ITA, ossia la massima carica di un'azienda pubblica: Un’offesa intollerabile alla dignità di uomini e donne che sono stati espulsi dal lavoro.
Un'insanabile ferita ai lavoratori, al Parlamento, ai contribuenti, al Paese.
E pensare che proprio oggi, a poca distanza da quella sede, Papa Francesco invitava tutti a domandarsi come riscattare il lavoro “dalla logica del mero profitto”: Perle ai porci!

Leggi il comunicato completo

FaceBook