Giovedì 20 maggio alle ore 18.30 la CUB Potenza sarà in piazza per dire che non è autodifesa israeliana bensì è genocidio del popolo palestinese.
CUB Potenza

 

Foto da Messina in solidarieta al popolo palestinese 16 maggio 2021

La Confederazione Unitaria di Base è vicina al popolo palestinese che in questi giorni sta affrontando una pericolosa escalation di violenze sia in Cisgiordania, sia nei territori occupati che nella Striscia di Gaza. Con lo sfratto delle famiglie di Sheikh Jarrah, un quartiere situato a Gerusalemme, è iniziata una nuova ondata di proteste che hanno poi raggiunto altre città come Jaffa, Nablus, Al Khalil, Jenin, Lod fino ad arrivare poi nella Striscia di Gaza.

“E’ in atto un nuovo apartheid del popolo palestinese che non può essere tollerato – dichiara Marcelo AMENDOLA, Segretario Nazionale CUB - Oggi, al quarto giorno di bombardamenti in quella che è considerata la più grande prigione a cielo aperto del mondo, sono più di 100 le persone morte, inclusi 31 bambini, e migliaia i feriti e gli sfollati”.

“Vogliamo esprimere la nostra solidarietà al popolo della Palestina – conclude Marcelo AMENDOLA - sostenendo gli uomini e le donne che lottano per la propria autodeterminazione e condanniamo fermamente le azioni del regime di Israele contro gli abitanti di quei territori. Chiediamo lo stop dei bombardamenti sulla Striscia di Gaza e la fine della pulizia etnica in corso in Palestina da parte di Israele”.

Milano, 14 maggio 2021 -

 

FaceBook