La pubblicazione della bozza della manovra economica per l'anno 2021 prevede interventi anche in ambito sanitario.


Sono diversi i settori sanitari interessati ma alcuni rivestono particolare importanza.
Per quanto riguarda l'affidamento in appalto dei servizio di trasporto dei malati riteniamo che questo servizio debba essere gestito esclusivamente dalla struttura sanitaria pubblica. Le regioni debbono avere le risorse per raggiungere questo obbiettivo.
Ogni provvedimento che favorisca i lavoratori ex esposti all'amianto è benvenuto.
Le disposizioni molto negative riguardano le professioni sanitarie (art 70 e 69).
Il governo intende finanziare un aumento di stipendio, per il personale medico, che ha scelto il rapporto di esclusività, del 27% .
Non è accettabile che alla dirigenza si consenta di ottenere un aumento economico consistente, relativo al rapporto di esclusività, che tutti i pubblici dipendenti dovrebbero garantire.
Se si decide di remunerare l'esclusività questo deve valere per tutti gli operatori sanitari.
Probabilmente un unico comparto consentirebbe una valutazione complessiva ed equilibrata delle retribuzioni del settore sanitario.
Tutti gli operatori sanitari devono avere una retribuzione adeguata al costo della vita e alle responsabilità che il profilo professionale comporta.
Inoltre le indennità, che caratterizzano le modalità del lavoro e la complessità assistenziale, devono essere raddoppiate perché immutate,nel loro valore da molti anni.
L'articolo 70 ,che prevede una indennità professionale esclusivamente per gli infermieri non è supportata da ragioni comprensibili.
Tutte le professioni sanitarie non mediche hanno un eguale percorso formativo e responsabilità, inoltre concorrono al funzionamento della complessa macchina del sistema sanitario.
Introdurre differenze economiche incomprensibili tra gli operatori sanitari è sicuramente un fatto negativo in una fase in cui l'unità degli operatori sanitari è fondamentale per difendere il sistema pubblico ed il loro diritto a denunciare gli enormi problemi che la pandemia li ha costretti ad affrontare nello svolgimento delle loro funzioni.

Perugia  25/11/2020

CUB SANITÀ ITALIANA PERUGIA
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



      CUB-PERUGIA-Cstampa-su-MANOVRA-2021.pdf

FaceBook