30 anni di politiche nazionali miopi e di speculazioni selvagge nel segno della privatizzazione, del taglio dei servizi e dei comitati di affari hanno distrutto il trasporto pubblico di questo paese, calpestando  idiritti dei lavoratori e le aspettative degli utenti.


Contratti al ribasso, appalti e subappalti, investimenti insufficienti su mezzi emanutenzione, taglio di personale e adesso anche i rischi per il COVID, ampliati dalcinismoconcuileaziendeditrasportoignoranolerichiestedeilavoratori.

OGGI DICIAMO BASTA. OGGI SI SCIOPERA!!

Rivendichiamo:
Aumento dei salari e delle pensioni.
Riduzione degli orari lavorativi a paritaà disalario.
Ripristinodelsistemapensionisticopre-Fornero.
Investimentipubbliciper Scuola,Sanita$,Trasporti.
Ediliziapopolaree dirittoallacasa.
Elezionideira presentantisindacali,libere edemocratiche.
Libertaà discioperoe abolizione dellalegge 146/90.
Abolizionedelsistemadisfruttamentodiappaltie subappalti.
Sicurezzadellavoroe sullavoro.

USCIRE DALLA CRISI CON UN NUOVO MODELLO DI SVILUPPO PER GARANTIRE LAVORO STABILE E TUTELATO, PER AUMENTARE SALARI, REDDITI, DIRITTI E WELFARE.

18 ottobre 2020

Cub Trasporti

        TPL-SCIOPgen-23-10-2020.pdf

FaceBook