Cresce ancora la CUB Scuola in Campania tra i lavoratori che sono stati assorbiti nelle scuole provenienti dalle ditte degli appalti che effettuavano la pulizia e decoro nel napoletano e casertano

I lavoratori, in questi mesi, si sono visti raccontare da pseudo sindacalisti e Avvocati mestieranti del nostro territorio, la storia dalle mille e una notte di chi pensa (a parole): di essere il miglior sindacato del mondo. E dopo le chiacchiere a Loro raccontate, hanno deciso di entrare in massa nella CUB.

Nei prossimi giorni, questo flusso continuerà ad aumentare, visto che sono ancora tantissimi i lavoratori che intendono aderire alla CUB, i quali, si sono già dati appuntamento nella sede della CUB per firmare le deleghe sindacali.

Come O.S. abbiamo ricevuto i loro complimenti per come abbiamo lavorato e gestito la vertenza: con serietà, senza fare finte promesse e cause fasulle.

Questo lavoro serio fatto dalla CUB a livello nazionale, costruito con le vertenze e le mobilitazioni nei territori, oggi, ci consente di essere riferimento per i tanti che non hanno avuto giustizia nell’applicazione del passaggio in pianta organica nelle scuole. Oggi, molti lavoratori provenienti da quelle sigle sindacali cosiddette di base, ed alcuni dei quali, provenienti da una sigla sindacale che ha come unico scopo nella vita calunniare la CUB e i suoi iscritti per ottenere qualche briciola, hanno dimostrato che l’onesta paga sempre, ed è per questo che questi lavoratori hanno scelto il nostro operato sindacale serio.

Sempre dalla parte dei lavoratori.

Fatti, non calunnie.

Napoli, 23 luglio 2020

 
 
FaceBook