La CUB SUR TORINO aderisce alla manifestazione che vede assieme genitori ed insegnanti e ne condivide le istanze che si fondano su semplici richieste al Ministero dell’Istruzione e al suo Ministro Lucia Azzolina

che, da qualche tempo, sfugge il confronto insieme ai suoi funzionari come nel caso dell'USR Piemonte che venerdì 19 hanno rifiutato di incontrare la CUB accampando implausibili ragioni sanitarie.

CHIEDIAMO A GRAN VOCE CON I GENITORI E TUTTE LE REALTA’ DELLA SCUOLA:
1. risorse straordinarie;
2. personale docente e Ata adeguato alle esigenze della scuola;
3. assunzioni su tutte le cattedre di fatto e di diritto per il personale docente ed ata
4. blocco dei licenziamenti per tutte le maestre diplomate magistrali della scuola dell’infanzia e primaria
5. assunzione dei docenti precari dalle graduatorie provinciali;
6. che i Comuni e le Province trovino spazi per tutte le scuole di ogni ordine e grado;
7. investimenti strutturali per l’edilizia scolastica;
8. prevenzione sanitaria nelle scuole

RIMANDIAMO AL MITTENTE INVECE IMPROPONIBILI SOLUZIONI QUALI:
1. la riduzione del tempo scuola;
2. esternalizzazioni (tutto lavoro precario) per completare il tempo scuola;
3. le ore di 40 min;
4. la DAD come parte strutturale dell’orario di scuola

L’ISTRUZIONE È UN DIRITTO LA SCUOLA UNA PRIORITA’ PER OGNI PAESE CIVILE.

Torino 22 6 2020

CUB Scuola Università Ricerca

 

FaceBook