Il sindacato Cub-Scuola esprime solidarietà agli insegnanti attaccati dalla Lega e da Forza Italia.



Come Cub-Scuola, sindacato degli insegnanti presente sul territorio modenese, vogliamo esprimere piena solidarietà ai docenti delle scuole modenesi che hanno deciso di accompagnare i loro studenti al laboratorio antirazzista titolato "Alle radici: viaggio sensoriale alle origini della migrazione".
Si tratta di un progetto didattico, nell’ambito del “Festival delle Migrazioni”, che ha lo scopo di spiegare ai ragazzi la tragedia dei morti nel Mediterraneo, tragedia troppo spesso dimenticata: sono migliaia gli uomini e le donne (tra loro tanti bambini) che sono morti in mare tentando una disperata fuga verso i Paesi europei.
Il fatto che la Lega e Forza Italia si scandalizzino per il fatto che gli studenti siano stati “bendati e muniti di cuffie per sentire il rumore del mare” – al fine appunto di simulare una traversata nel Mediterraneo – ci appare quanto meno ridicolo: sarebbe meglio se questi esponenti politici si scandalizzassero per i tanti innocenti morti in mare o torturati nei lager libici; o che si indignassero piuttosto per il clima di odio e xenofobia che loro stessi contribuiscono ad alimentare.
Come sindacato, nell’esprimere pieno sostegno agli insegnanti ingiustamente accusati, ribadiamo al contempo l’ipocrisia del governo in carica, il governo Conte-Bis, che non solo non ha ritirato i vergognosi “Decreti Sicurezza” di Salvini (quelli che puniscono chi salva la vita a un naufrago), ma ha anche rinnovato “tacitamente” i vergognosi accordi con la Libia, rendendosi così complice di torture e sevizie ai danni dei migranti.
Per noi la scuola pubblica è e deve restare antirazzista.
3 dicembre 2019
CUB SCUOLA MODENA

 

      MODENA-cub-sur-antirazzismo.pdf

FaceBook