NEWS LUNEDI'OSPEDALE MAURIZIANO di TORINO - Il tempo di indossare e togliersi la divisa va retribuito - Con l'accordo aziendale del 5 aprile fra Amministrazione ed RSU hanno stabilito che " l'orario eccedente il debito giornaliero se inferiore a venti minuti, non è di norma monetizzabile né recuperabile" - CUB-Sanità: Niente di più falso!


PRENDI IL VOLANTINO IN FORMATO .pdf

È TEMPO di riconoscere il TEMPO DIVISA
Il tempo di indossare e togliersi la divisa va retribuito
Con l'accordo aziendale del 5 aprile fra Amministrazione ed RSU si stabiliva

nonostante il parere contrario della CUB Sanità – un regolamento sull'orario di
lavoro che all'art. 1 comma 3 afferma:


“l'orario eccedente il debito giornaliero se inferiore a venti minuti, non è di norma
monetizzabile né recuperabile”.

Amministratori e sindacalisti concertanti e reciprocamente compiacenti fanno
credere ai lavoratori che quei venti minuti sottratti d'ufficio alla fine dii ogni turno
non sono trascorsi all'interno dei servizi, bensì a bighellonare in quel tratto di
corridoio che separa la bollatrice dagli spogliatoi o dai reparti.

Niente di più falso!

Infatti indossare la divisa è considerato tempo di lavoro in quanto tutti i
lavoratori che ne hanno l'obbligo hanno diritto al riconoscimento del
tempo divisa.

Per capire meglio di cosa si tratta, in un solo giorno di lavoro fra vestirsi e
spogliarsi si perdono tra i 10 ed i 15 minuti. Ipotizziamo, per stare bassi, 10
minuti, in 260 giorni lavorativi all'anno sono 2600 minuti e cioè quasi 43 ore o 7
giorni.

Contando gli 8 anni di arretrati spettanti (2003 – 2011) ci spettano 57 giorni di
riposi o, volendo monetizzare facendo la media di 10 euro all'ora, fra i 3500 ed i
4000 euro pro capite.

Con l'accordo sopra citato questo diritto viene negato soprattutto per il
personale turnista per il quale, oltre al tempo di cambio divisa ed a quello
di percorrenza, si aggiunge anche quello per il cambio turno che
contribuisce a ritardare l'uscita dal servizio.

La CUB Sanità da tempo rivendica il riconoscimento del tempo divisa e cambio
turno d'ufficio come tempo di lavoro fino ai venti minuti in virtù della Direttiva
Europea del 2003, delle sentenze di Cassazione n. 15734/2003, n. 19273/2006, n.
19358/2010, n. 2135/2011.

Abbiamo deciso di aprire una vertenza collettiva i colleghi e le colleghe
interessati possono rivolgersi ai delegati aziendali Giuseppe Dell'Aera int.
2432 o 3387741888 ed a Salvatore Spitaleri int. 5109

CUB Sanità A.O. Ordine Mauriziano Torino
c.i.p. In Corso Marconi 34, 10125 Torino il 25 ottobre 2011

 

 

FaceBook