La Cub-Sanità di Roma aderisce alla iniziativa di venerdì 16 ottobre in Campidoglio. Tappa verso lo SCIOPERO GENERALE della CUB del 23 OTTOBRE 2020.

 

 

 

 

 


 

Roma 01 ottobre 2020
Al Comune di Roma Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Al Dipartimento dei Servizi Educativi e Scolastici
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
AI Dipartimento delle Politiche Sociali
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Alle Associazioni Datoriali
ASSOCIAZIONE GENERALE COOPERATIVE SOCIALI- AGCI SOLIDARIETÀ Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
FEDERLAVORO.CONECOOPERATIVE lavoro,/ confcooperative.it CONFEDERAZIONE COOPERATIVE ITALIANE
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
LEGACOOP- Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
LEGACOOP SOCIALI Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
e, per loro tramite, aziende consorziate associate o subappaltatrici
e p.c. Commissione di garanzia attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Oggetto: Proclamazione sciopero territoriale del personale impiegato nei  servizi sociali in appalto al Comune di Roma Capitale delle aziende, cooperative sociali e società operanti ad settori socio-assistenziali-educativi, VENERDI 16 OTTOBRE 2020 INTERA GIORNATA

 

 

 

 

PREMESSO CHE
La scrivente organizzazione sindacale Cobas Lavoro Privato
• è Parte del Comitato Romano AEC e ha supportato la proposta di iniziativa di delibera popolare per l'internalizzazione del servizio di Assistenza dei Disabili nelle scuole.
• Ha preso parte alle iniziative precedenti, 24 Ottobre e 12 Dicembre 2019, per sollecitare la discussione della delibera di cui al punto precedente.
• La delibera è stata presentata e protocollata dal Comune di Roma nel mese di Maggio 2019 e correlata da 12 mila firme a fronte delle 5mila necessarie
• Ritiene che l'internalizzazione di tutti i servizi sociali del Comune di Roma, a partire dagli Operatori e dalle Operatrici AEC
/OEPA, sia l'unica soluzione per garantire un lavoro dignitoso e un servizio sociale di qualità per i cittadini.
PROCLAMA
Lo sciopero territoriale nel Comune di Roma Capitale di tutto il personale socio-educativo-assistenziale, nel rispetto di quanto previsto in materia dalla legge 12.06.1990 n°146 così conte modificata dalla legge 83/2000 e dai CCM, di settore, per la intera giornata di Venerdì 16 Ottobre 2020, da inizio a fitte di ciascun turno di lavoro.
Lo sciopero territoriale, che interesserà tutto il personale con rapporti di lavoro dipendente in regime privatistico, nonché i rapporti di collaborazione, lavori in somministrazione, soci lavoratori di cooperative e similari di cui all'oggetto, è indetto:
• Contro l'estenalizzazione costante, incessante e a basso costo dei servizi sociali assistenziali del Comune di Roma Capitale.
• Contro la sistematica riduzione dei fondi per la non autosufficienti, per un piano di rilancio dei servizi di Welfare: b
isogna svincolare i servizi di Welfare dal pareggio di bilancio e dal patto di stabilità.
• Contro l'esternalizzazione dei Servizi Sociali, gli appalti al massimo ribasso, l’incapienza del costo dal lavoro con Bandi Pubblici.
• Contro l'uso improprio del servizio AEC/OEPA nelle scuole del territorio di Roma Capitale specie riguardo la procedura di cambio, accompagnamento al bagno e gestione della mensa degli alunni disabili.
• Per l'internalizzazione, prioritariamente, delle figure espresse nella delibera popolare promossa dal Comitato Romano AEC ma estendibile successivamente a tutti i servizi sociali di Roma Capitale.
• Per la formazione e la riqualificazione (imposta dall'ente pubblico) GRATUITA di tutti gli Operatori e Operatrici AEC/OEPA.
• Per il riconoscimento del lavoro di cura, educativo ed assistenziale, come lavoro usurante.
Nel merito dei cosiddetti servizi minimi, qualora non formalmente definiti, si provvederà a richiedere urgente incontro alle aziende e società interessate, fermo restando quanto previsto in materia dalla normativa sopra richiamata nonché dal CCNL di riferimento.
Altresì, si sollecitano le associazioni in indirizzo alla puntuale comunicazione dello sciopero alle proprie associate, consociate operanti su tutto il territorio di Roma Capitale, ecc. al fine di ottemperare all'obbligo di informazione all'utenza e per la garanzia dei servizi minimi essenziali ai sensi delle norme che regolamentano la materia. La scrivente rende noto che, laddove non fossero rispettate le procedure previste dalla legge 146/90 cosi come modificata dalla legge 83/2000 per lo sciopero nei servizi pubblici essenziali, cui siete sottoposti, segnalerà le eventuali inadempienze alla commissione di garanzia e avvierà ricorso ex articolo 28 legge 300/70.
Distinti saluti

La La Cub-Sanità di Roma è parte del Comitato Romano AEC.

 

 

 

https://www.romatoday.it

Niente internalizzazione tra i dipendenti di Roma Capitale per gli ex Aec, oggi Oepa - gli Operatori educativi per l'autonomia - che affiancano gli alunni con problemi di disabilità nel loro percorso scolastico.

Disabili, gli ex Aec non verranno assunti dal Comune
Astenuti in blocco tutti i consiglieri di maggioranza tranne la presidente della commissione Politiche Sociali Agnese Catini, che invece ha votato a favore.
Redazione 20 ottobre 2020


 

 

 

FaceBook