La LEGA ha proposto oggi in Senato un emendamento al DDL n° 1766 per mettere al riparo da responsabilità penali i datori di lavoro del settore sanitario e sociosanitario e i soggetti preposti alla gestione della crisi sanitaria (leggesi i politici)

che, macchiatisi di condotte insufficienti o inadeguate durante l’emergenza COVID, abbiano causato danni ai lavoratori che stanno in prima linea sul fronte sanitario e sociale.

Proprio in questo periodo in molte aziende pubbliche o private del settore, il personale socio-sanitario viene mandato allo sbaraglio, privo anche dei più essenziali strumenti minimi di protezione, anche laddove sono stati accertati contagi e decessi da COVID e non solo.

La proposta presentata dalla Lega, con primo firmatario MATTEO SALVINI, sarebbe stata una vergognosa sanatoria per mettere al riparo da responsabilità penali i datori di lavoro che non forniscono adeguati dispositivi di protezione o che non dispongano corretti protocolli anticontagio per i propri dipendenti.

Solo grazie all’indignazione popolare diffusasi nelle ultime ore, la Lega è stata costretta a ritirare l’emendamento.
IL PROGETTO DI SANARE OGNI COLPA E RESPONSABILITÀ DELLA POLITICA E AZIENDALE È UN PROGETTO CRIMINALE!
ALTRETTANTO CRIMINALE È ANNUNCIARLO ORA NEL BEL MEZZO DI QUESTA EMERGENZA NAZIONALE !

SE VUOI DIFENDERE I TUOI DIRITTI
ORGANIZZATI CON IL SINDACATO CHE DIFENDE CHI STA SUL FRONTE TUTTI I GIORNI
ORGANIZZATI CON LA CUB SANITA’

Cub Sanità Italiana
Confederazione Unitaria di Base
Milano V.le Lombardia 20 - tel 0270631804 - fax. 0270602409
www.cub.it - mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. - pec: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

        NO-ALLO-SCUDO-PENALE-ai-padroni.pdf

 

FaceBook