Hanno smantellato il Sistema Pubblico Sanitario tagliando letti e organici, sperperando denaro e risorse e il prezzo che stiamo pagando noi cittadini e personale sanitario è altissimo.


Hanno deciso negli ultimi trent’anni di distruggere il sistema pubblico a favore di quello privato ( Formigoni docet e i suoi alleati e successori perseverano) avocando a sé, “Regione”, l’80% delle risorse del bilancio in nome della razionalizzazione e dell’efficienza.
Non è solo lo stato già precario dell’assistenza e degli organici già denunciato e che l’emergenza coronavirus ha amplificato, ma e’ anche e soprattutto l’arroganza, la vanagloria e la presunzione di chi ci conta come numeri.

Carichi di lavoro insopportabili, coinvolgimento umano oltre il sopportabile, riposi saltati, ore di lavoro che si protraggono oltre l’ accettabile, tutele e sicurezza nei luoghi di lavoro che non esistono (mancano DPI idonei e non si fanno i tamponi !), sono la coccarda che inammissibili politicanti esibiscono per glorificarsi.
Continueremo a lavorare in condizioni di fortissimo stress e condizioni di esposizione al contagio inammissibili (medici, infermieri, tecnici, operatori sanitari, amministrativi, addetti alle pulizie, addetti al trasporto, operai, addetti alle autoambulanze) con professionalità, passione, responsabilità finché non capitoleremo fisicamente, psicologicamente o ammalati di coronavirus…
Voi, venditori e “svenditori” di sanità pubblica e di risorse, con le vostre incapacità, omissioni e poco rispetto per chi sta garantendo il possibile e l’impossibile SAPPIATELO che siete colpevoli e
NOI NON DIMENTICHIAMO !

Monza, 30 marzo 2020

Lavoratori della sanità

Cub Sanità Italiana
Confederazione Unitaria di Base
Milano V.le Lombardia 20 - tel 0270631804 - fax. 0270602409
www.cub.it - mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. - pec: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

      Operatori-sanita-Monza-non-solo-virus.pdf

 

INTERVENIRE SUBITO NELLE CASE DI CURA
LAVORATORI E OSPITI SI AMMALANO E RISCHIANO LA VITA

FaceBook