IL MOVIMENTO 5 STELLE ORA NON HA SCUSE: LA DELEGA AI VIGILI DEL FUOCO è TUTTA LORO E PURE LA RESPONSABILITA' CHE DERIVA DALLE INDAGINI IN CORSO PER I REATI GRAVISSIMI DI CORRUZIONE LEGATI AI CONCORSI NEL COMPARTO VVF


Il dirigente dei Vigili del Fuoco, ing. Giuseppe Pipitone, è stato incaricato con nota del Nota del Dipartimento dei Vigili del Fuoco Prot. 19998 del 20 agosto 2020 a svolgere il ruolo di vice direttore negli  Staff Didattici dell' 89^ corso Allievi Vigili del Fuoco per la Regione Sicilia per il periodo 24/08/2020 – 02/10/2020.
Non è un caso di omonimia: si tratta proprio dello stesso Pipitone che è sotto indagine della Procura di Trapani per mazzette nei concorsi per posti di Vigile del Fuoco nella piccola cittadina di Alcamo, con particolare riguardo alla graduatoria tuttora vigente ossia quella per 250 posti - DM 676/2016.
Abbiamo scritto  al sottosegretario al Ministero dell'Interno on. Carlo Sibilia con delega al  Dipartimento VVF e al massimo vertice del CNVVF dott. Fabio Dattilo la nota che si allega per chiedere la rimozione dall'incarico del Pipitone.
I massimi vertici istituzionali devono spiegare ai cittadini onesti cosa va ad insegnare l'ing. Pipitone ai nuovi allievi VVF dell' 89^ corso il prossimo 24 agosto in Sicilia. Un impresentabile funzionario pubblico é ancora al suo posto mentre decine di dipendenti pubblici sono stati licenziati o sanzionati per aver denunciato, durante la pandemia le carenze di Dpi anti-covid nelle case di riposo e in sanità, oppure per avere partecipato, fuori dall'orario di lavoro, a manifestazione politiche o contro le grandi opere come la TAV.
FUORI I CORROTTI DALLE ISTITUZIONI é questo uno degli slogan tanto cari al Movimento 5 Stelle, è lo slogan dei cittadini onesti che vorrebbero rovesciare un sistema marcio che sta minando la credibiltà delle istituzioni nel loro complesso.
Il sindacato CUB - Confederazione Unitaria di Base - ha chiesto anche la sospensione delle assunzioni dalle graduatorie sotto inchiesta finché non saranno accertati i fatti dalla giustizia. La nostra convinzione è che la corruzione delle istituzioni genera corruzione mentre nei cittadini onesti sta montando la rabbia e l'indignazione.
Milano 23 agosto 2020
CUB Pubblico Impiego- Confederazione Unitaria di Base
cell. 340 9240822


In allegato la nota CUB trasmessa al Ministero dell'Interno ma anche ai PM di Trapani e di Benevento con il documento di incarico del Pipitone da parte del Dipartimento Vigili del Fuoco.

Al Sottosegretario on. Carlo Sibillia con delega al Dipartimento Vigili del Fuoco
Al Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco dott. Fabio Dattilo
In relazione alle notizie di stampa che si evidenziano di seguito  (https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/06/27/vigili-del-fuoco-lindagine-top-secret-a-trapani-tremila-euro-per-superare-il-concorso-chi-non-pagava-veniva-escluso/5835187/ ) e l'incarico assegnato all'Ing. Giuseppe Pipitone nel provvedimento citato in oggetto, si trasmette la nota allegata. La gravità delle accuse che stanno emergendo dalle indagini in corso su alcuni appartenenti al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco dovrebbero imporre un atteggiamento più prudente da parte dei vertici del CNVVF.
Quale insegnamento può dare agli allievi dell'89^corso, infatti, un funzionario sul quale la Magistratura sta indagando per reati così gravi? L'incarico assegnato al Pipitone denota quantomeno superficialità in alcuni dirigenti di questo Dipartimento e la cosa è alquanto preoccupante.
Per correttezza Vi informo che la nota allegata sarà trasmesa anche ai Magistrati inquirenti di Trapani e di Benevento.
Distinti saluti           
Maria Teresa Turetta
coordinatore nazionale CUB PI




https://www.ilfattoquotidiano.it


         Richiesta di revoca-incarico-ing-Giuseppe-Pipitone-agosto-2020-01.pdf

FaceBook