Vigili del Fuoco discontinui - E' stato pubblicato il decreto n. 550 del 15 novembre 2019 in merito alla possibilità di assunzione dei VVF discontinui negli organici del comparto come amministrativi e tecnici.

Nella foto archivio Cub una iniziativa a tutela dei VVF precari discontinui a Roma 2017

Ne avevamo parlato il 23 ottobre scorso al Ministro della Pubblica Amministrazione on. Fabiana Dadone.
Tale assunzione avviene utilizzando gli art. 71 e 72 del nuovo riordino dei VVF, dove si evince la priorità di assunzione per il personale discontinuo dei VVF tramite i centri per l’impiego. Il DM 15 novembre 2019 n. 550 avvia un percorso di stabilizzazione dei VVF attraverso queste modalità ma è rimasto sul tappeto un problema non ancora risolto che rischia di inficiare l'intera procedura davanti alla magistratura.

La CUB PI, nella nota trasmessa al Ministro dell'Interno e della PA, chiede la modifica del bando per ciò che riguarda il limite di età di 45 anni, requisito assolutamente anacronistico e discriminante rispetto a tutti gli altri dipendenti amministrativi e tecnici della Pubblica Amministrazione. Inoltre CUB PI, considerato che a breve vi saranno migliaia di pensionamenti ai ruoli tecnici e amministrativi chiede che siano aumentato il numero delle stabilizzazioni previsto almeno a 3 mila unità. L’obiettivo di questo Governo deve essere quello di ridurre se non eliminare il precariato nei VVF e, di conseguenza, disinnescare l’infrazione che la commissione europea ha già inviato all’Italia.

CUB Pubblico Impiego - Maria Teresa Turetta - mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.già pubblicata su FB

 

      CUB-PI-lettera-al-Ministro-Interno-vigili-precari.pdf

      CUB-PI-DM-550-15nov2019-vigili-precari.pdf

 

 


FaceBook