La CUB ha sempre sostenuto che la scelta migliore per i lavoratori è tenersi stretto il TFR e non investirlo nei fondi pensione. I motivi?

Sono principalmente 5 i motivi:

1. non viene spiegato ai lavoratori che essi, aderendo al fondo pensione, rinunciano al TFR. Il TFR è un accantonamento annuo che ciascun lavoratore accumula e che corrisponde al valore di una mensilità netta. Ossia ciascun lavoratore accantona uno stipendio netto per ciascun anno di servizio che gli verrà restituito a fine carriera oppure se perde il lavoro. Questo accantonamento è garantito e matura annualmente un tasso di interesse che si aggira intorno al 3% (attualmente l'inps lo rivaluta il 3,4% annuo). Insomma alla fine il capitale accumulato è garantito;

2. chi vende i fondi pensione non è in grado di garantire alcun rendimento perché i soldi dei lavoratori sono investiti in azioni o obbligazioni o titoli di stato. Non è dato sapere al lavoratore come vengono investiti i suoi soldi e soprattutto nessuno è in grado di certificare che le somme versate dal lavoratore, alla fine della sua carriera lavorativa, siano integralmente restituite.  Infatti alcuni fondi pensione sono pure falliti e i lavoratori hanno perso tutto

3. la scelta di destinare il proprio TFR ai fondi pensione è irreversibile, ossia non si può cambiare idea o tornare indietro;

4. chiedete al delegato sindacale che vi suggerisce di sottoscrivere un fondo pensione se lui lo ha fatto, e verificate la sua risposta;

5. i sindacati che sponsorizzano i fondi pensione dovrebbero spiegare come mai non è decollata la previdenza complementare, pur trovando tutti gli stratagemmi per invogliare i lavoratori a seguire questa strada, e perchè di fatto i lavoratori si tengono stretto il loro TFR.

Invitiamo i lavoratori a diffidare di quei sindacati che giocano sulle paure dei lavoratori per rifilare polizze assicurative e fondi pensione. Il sindacato deve difendere i diritti e gli stipendi dei lavoratori, la previdenza pubblica e la sanità pubblica gratuita e universale.

Milano, 12 novembre 2018

 

CUB Pubblico Impiego - Confederazione Unitaria di Base
Milano. V.le Lombardia 20 - tel. 02/70631804 mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Scarica il comunicato in pdf

FaceBook