La CUB PI è intervenuta contro il Comune di Milano a tutela di chi è utilmente inserito nella graduatoria del bando di concorso per assunzioni di Collaboratore amministrativo cat. B3 a tempo indeterminato: la graduatoria è tuttora vigente e conta n. 443 vincitori di concorso, di cui solo 130, ad oggi, assunti a tempo indeterminato.

L'art. 36 comma 2 del D.Lgs 165/2001 così recita “Per prevenire fenomeni di precariato, le amministrazioni pubbliche, nel rispetto delle disposizioni del presente articolo, sottoscrivono contratti a tempo determinato con i vincitori e gli idonei delle proprie graduatorie vigenti per concorsi pubblici a tempo indeterminato.”
La Circolare n. 5 del 2013 della Funzione Pubblica (allegato 1) al comma n. 2 spiega in modo semplice e rigoroso che il ricorso alle graduatorie concorsuali a tempo indeterminato anche per assunzioni a tempo determinato è un obbligo che si applica fin da subito anche alle graduatorie vigenti.
I suddetti obblighi di legge sono finalizzati a prevenire fenomeni di precariato e ad 
ottimizzare le risorse pubbliche. Le amministrazioni pubbliche devono sempre e solo programmare assunzioni a tempo indeterminato, attivare i concorsi a questo scopo ed attingere alle graduatorie sottoscrivendo contratti a termine solo dimostrando l’insorgere, nel frattempo, di quelle esigenze temporanee o eccezionali, tali da non consentire da subito di sottoscrivere contratti a tempo indeterminato col vincitore del concorso.
Il comune di Milano, pertanto, ha un obbligo ben preciso sia giuridico che contabile: utilizzare la graduatoria concorsuale per collaboratore amministrativo B3 a tempo indeterminato, tuttora vigente, anche per assunzioni di personale a tempo determinato.
Avviare una nuova selezione è una procedura contro la legge che determina anche responsabilità contabile.
La CUB PI di Milano ha chiesto l'annullamento in via di autotutela dell'Avviso di selezione pubblica per assunzioni di personale a tempo determinato in cat. B3 - collaboratore amministrativo, trasmettendo gli atti
anche all’ANAC per competenza.
Milano 9 novembre 2018
CUB Pubblico Impiego Milano

CUB Pubblico Impiego - Confederazione Unitaria di Base
Milano. V.le Lombardia 20 - tel. 02/70631804 mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Scarica il comunicato in pdf 

------------------------------- lettera segnalazione 

Milano 9 novembre 2018

Al Comune di Milano
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
attenzione di:
Direttore Settore Risorse Umane dott.ssa Paola Suriano
Segretario Generale
Responsabile del Servizio Trasparenza e Anticorruzione
Direttore Generale
Al Sindaco del Comune di Milano Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Segnalazione all’attenzione dell’A.N.A.C.
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Oggetto: avviso di selezione pubblica per assunzioni di personale a tempo determinato in cat. B3 - collaboratore amministrativo di cui alla determina dirigenziale n. 539/2018 - richiesta di annullamento in via di autotutela.

La scrivente O.S. interviene a tutela di chi è utilmente inserito nella graduatoria del bando di concorso per assunzioni di Collaboratore amministrativo cat. B3 a tempo indeterminato di cui alla determina dirigenziale n. 113 del 30.12.2016.
La graduatoria è tuttora vigente e conta n. 443 vincitori di concorso, di cui solo 130, ad oggi, assunti a tempo indeterminato.
L'art. 36 comma 2 del D.Lgs 165/2001 così recita “Per prevenire fenomeni di precariato, le amministrazioni pubbliche, nel rispetto delle disposizioni del presente articolo, sottoscrivono contratti a tempo determinato con i vincitori e gli idonei delle proprie graduatorie vigenti per concorsi pubblici a tempo indeterminato.”
La Circolare n. 5 del 2013 della Funzione Pubblica (allegato 1) al comma n. 2 spiega in modo semplice e rigoroso che il ricorso alle graduatorie concorsuali a tempo indeterminato anche per assunzioni a tempo determinato è un obbligo che si applica fin da subito anche alle graduatorie vigenti.
I suddetti obblighi di legge sono finalizzati a prevenire fenomeni di precariato e ad ottimizzare le risorse pubbliche. Le amministrazioni pubbliche devono sempre e solo programmare assunzioni a tempo indeterminato, attivare i concorsi a questo scopo ed attingere alle graduatorie sottoscrivendo contratti a termine solo dimostrando l’insorgere, nel frattempo, di quelle esigenze temporanee o eccezionali, tali da non consentire da subito di sottoscrivere contratti a tempo indeterminato col vincitore del concorso.
Il comune di Milano, pertanto, ha un obbligo ben preciso sia giuridico che contabile: utilizzare la graduatoria concorsuale per collaboratore amministrativo B3 a tempo indeterminato, tuttora vigente, anche per assunzioni di personale a tempo determinato.
Avviare una nuova selezione è una procedura contro la legge che determina anche responsabilità contabile.

Tutto ciò premesso, la scrivente O.S. chiede l'annullamento in via di autotutela dell'Avviso di selezione pubblica per assunzioni di personale a tempo determinato in cat. B3 - collaboratore amministrativo di cui alla determina dirigenziale n. 539/2018 attualmente pubblicato sul sito istituzionale i cui termini di presentazione domande scadranno a fine novembre 2018.
Rimaniamo in attesa di pronto e positivo riscontro onde evitarci di presentare ulteriori esposti integrativi all’ANAC.
Distinti saluti

CUB Pubblico Impiego
Daniela Mosca

CUB Pubblico Impiego - Confederazione Unitaria di Base
Milano. V.le Lombardia 20 - tel. 02/70631804 mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Allegati:
1. circolare n. 5 / 2013 Funzione Pubblica

Scarica la lettera in formato pdf

FaceBook