L'assemblea dei lavoratori RTI-Roma, riunita in data 9-11-01, indice lo stato di agitazione con blocco immediato degli straordinari e della reperibilità e chiede che le segreterie nazionali di cgil, cisl e uil ed i vertici aziendali fissino un incontro immediato per ridiscutere i seguenti punti relativi al rinnovo del C.I.A.:


Premio di risultato:


fissazione di un importo fisso maggiore dell'ultimo premio corrisposto e calcolo di una parte aggiuntiva variabile che non sia legata al ROS, ovvero, se calcolata in base allo stesso, tenga conto di una percentuale largamente inferiore al 27,5%;

indennità di trasferta:


aumento non forfetario sede di lavoro:

fissazione di un ambito più circoscritto rispetto a quanto avvenuto con l'accordo appena siglato lavoratori News:

recepimento integrale delle richieste presentate quanto ai nuovi profili professionali ed alla maggiorazione-cumulabilità delle indennità di turno e di cambio turno festività soppresse:

godimento di 8 ore aggiuntive per i lavoratori della sede di Roma

R.O.L.: i lavoratori RTI amministrativi ed assimilati chiedono di poter usufruire liberamente delle ore relative.

 

I lavoratori si riservano di indire uno sciopero con modalità da definire se detto incontro non dovesse avvenire entro 7 giorni dal presente comunicato.


Roma 12-11-2001               

                                         CUB Informazione

RSU R.T.I. Roma

http://www.cub.it
Confederazione Unitaria di Base

V.le Lombardia 27 - 20131 Milano

Tel 02-7060.2409 Fax 02-7063.1804

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
 
FaceBook