Spett.le Prefetto Verona, come abbiamo riferito alla gentile dott.ssa Russo, siamo dispiaciuti che non abbia voluto incontrarci.

Abbiamo affidato alla pazienza della dottoressa il racconto delle nostre molteplici preoccupazioni non solo sulla tenuta del sistema Accoglienza veronese ma anche, e soprattutto, per le responsabilità di parte di questi problemi in capo alla Prefettura.
Con la presente le alleghiamo l'appello predisposto dall'OSSERVATORIO MIGRANTI VERONA.

La richiesta è precisa.
La chiusura del CAS di Vaccamozzi (Erbezzo) e la non 
apertura di quello di Sant'Anna d'Alfaedo.
Non si continui con quello che è stato un errore. Ammetterlo non è segno di debolezza. Perseverare ne indica invece la sua diabolicità.
E' stata una esperienza segnata da molte difficoltà.
La prosecuzione della sua apertura va a collidere con i presupposti minimi che un centro di accoglienza deve avere.
L'Istituzione principale che rappresenta lo Stato deve garantire l'accessibilità ai servizi e al territorio di chi gli viene affidato nel suo percorso di richiesta di protezione internazionale.
Nel contempo si chiede il trasferimento in centri più adeguati dei richiedenti sfortunatamente ancora ospitati lassù.
Lo abbiamo ripetuto decine di volte: non abbiamo da stoccare merci.
Nemmeno per quelle vanno bene tutti i posti. Perfino i centri della logistica sono nelle prossimità delle reti di comunicazioni.
Quello che è stato un cattivo esempio di accoglienza veronese rischia di trasformarsi di fatto in un luogo di segregazione.
Il presente appello verrà fatto circolare tra la rete delle associazioni con cui siamo in contatto a livello locale, e non solo, chiedendo la loro l'adesione.
Verrà inviato poi al Presidente della Repubblica nella sua forma di “sottoscrizione allargata”.
Con ogni probabilità Venerdì prossimo 14 giugno 2019 verrà promosso un presidio sotto la Prefettura.
Nessun obiettivo di scontro con la Prefettura, tanto meno con Lei appena giunto nella nostra città, solamente un tentativo di spiegarci bene ed essere sicuri che le ragioni da noi espresse le giungano chiare e dirette.
Sperando che il buon senso prevalga, contiamo fiduciosamente sull'accoglimento della richiesta

Verona 7 giugno 2019


per l'Osservatorio Migranti Verona
Todesco Daniele
OSSERVATORIO MIGRANTI VERONA
c/o Confederazione Unitaria di Base (CUB), via Brunelleschi, 3/b - Verona
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Comunicato in pdf 

appello in pdf

 

FaceBook