Come ALLCA--CUB riteniamo inammissibile che i lavoratori si espongano a rischi per loro e per i contesti sociali e familiari ove vivono.


Nel pieno di un’emergenza sanitaria che interessa tutta la Lombardia e altre 14 province, dove scuole di ogni ordine e grado sono bloccate, come bloccate sono tutte le attività che presuppongono aggregazioni sociali, si chiede a centinaia di migliaia di lavoratori di concentrarsi nelle fabbriche, di fare pause, mangiare, cambiarsi e lavarsi in locali di pochi metri quadrati e inadatti al contenimento contemporaneo di decine di persone nel mezzo di un’epidemia virale che ha già mietuto molte vittime.
I padroni e il loro governo non hanno esitato a vietare e reprimere scioperi e manifestazioni, né a limitare fortemente la mobilità dei lavoratori; tuttavia si guardano bene dal fermare le attività produttive che ingrassano i loro profitti: due pesi due misure, epidemia letale nelle piazze e nelle strade, poco più di un’influenza nelle fabbriche!

Abbiamo il diritto e il dovere di tutelare la nostra salute e la salute dei nostri cari, il dilagare del contagio porterà a una domanda di intervento medico che la sanità pubblica, dopo decenni di tagli in favore di una sanità privata totalmente assente (dramma per cui dobbiamo ringraziare anche il sistema del welfare aziendale), non sarà in grado di sostenere: una catastrofe dalle conseguenze drammatiche.

Rivendichiamo con urgenza:
• lo stop della produzione per le attività non direttamente collegate ad esigenze sociali senza perdite salariali per i lavoratori, mettendo in campo tutti gli strumenti atti al loro sostegno economico.
• la rigida regolamentazione delle dinamiche comportamentali nei luoghi di lavoro.
• l’implementazione e l’ausilio di misure straordinarie di sanificazione e pulizia degli ambienti
• la dotazione di tutti i dpi necessari all’espletamento delle relative mansioni.

NON DEVONO ESSERE SEMPRE I LAVORATORI A PAGARE LE CONSEGUENZE DI SCELTE FATTE A TUTELA DI PROFITTI MILIARDARI CHE NON VEDRANNO MAI!
SIAMO PRONTI A TUTTE LE MISURE DI LOTTA NECESSARIE A TUTELARE I LAVORATORI E LE LORO FAMIGLIE!

Milano, 8 marzo 2020

A.L.L.C.A. (Associazione Lavoratrici e Lavoratori Chimici-Affini)
Confederazione Unitaria di Base
20131 Milano - V.le Lombardia, 20
- Tel. 02/70631804 - Fax 02/70602409
- www.cub.it - This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

      ALLCA-CUB-ComStampa-CORONAVIRUS.pdf

FaceBook