VISITE OCULISTICHE IN ALITALIA

 


L'azienda,
sollecitata dalle richieste della C.U.B. TRASPORTI, dopo anni di inadempienze in merito alla obbligatoria “sorveglianza sanitaria” della salute e sicurezza dei lavoratori, ha finalmente deciso di adeguarsi alle disposizioni legislative vigenti e di dare l'avvio alla effettuazione delle visite oculistiche previste dal D.d.L. 626/94.

A tale controllo sorprendentemente non è stata però destinata, come logica ed equità vorrebbero, la totalità dei lavoratori videoterminalisti presenti nella divisione informatica, tant’è vero che molti colleghi sono stati esclusi dalla programmazione delle visite.

Invero singolari
inoltre sono le argomentazioni con cui alcuni responsabili tentano di giustificare la scelta aziendale di escludere oltre un terzo dei colleghi della divisione informatica dagli accertamenti sanitari della visita oculistica.

Tutto questo in barba alle attuali disposizioni legislative, nonostante siano considerate obbligatorie le periodiche visite di controllo per chi “utilizza in modo sistematico o abituale un'attrezzatura munita di videoterminali per venti ore settimanali, dedotte le interruzioni previste dalla stessa legge”.

Sottolineando
le gravi responsabilità à aziendali nel perpetrare una simile discriminazione tra i lavoratori della DSR, si richiamano i responsabili a rivedere l’atteggiamento preso e ad estendere a tutti i colleghi videoterminalisti i previsti controlli sanitari.

Il mancato adeguamento alle disposizioni legislative vigenti riguarda non solo il management aziendale, ma anche i diretti responsabili di quei lavoratori che venissero indebitamente considerati ‘non videoterminalisti’.

Sollecitiamo pertanto
un immediato riesame dell’intera vicenda, vedendoci altrimenti costretti a coinvolgere in conseguenze legali e amministrative non solo la dirigenza ma anche molti responsabili, tramite un inevitabile ricorso alle autorità competenti.

E’ inoltre importante ed urgente che i previsti controlli sanitari si estendano a tutti i settori aziendali ove operano videoterminalisti. D’altra parte la nuova definizione di videoterminalista prevede l’obbligo aziendale di effettuare le visite oculistiche ad un gran numero di colleghi.

La salute e la sicurezza dei lavoratori sono troppo importanti e non possono più essere trascurate senza che l’azienda sia chiamata a rispondere delle proprie responsabilità à!
28 Ottobre 2002                                       C.U.B. TRASPORTI

FaceBook