Campagna "Mai più violenza sulle donne"- Messico. L'appello di Amnesty International con una lettera al Governatore del Messico

 

Firma LA PETIZIONE sul sito www.amnesty.it/donnemessico contro la violenza sulle donne  e per tutte le azioni urgenti

 

Lic. Marco Antonio Adame Castillo
Governatore dello Stato di Morelos
Palacio de Gobierno
1° Piso, Centro
Cuernavaca 62000
Estado de Morelos - MÉXICO

Ing. Eduardo Bours Castelo
Governatore dello Stato di Sonora
Palacio de Gobierno
Dr. Paliza y Comonfort
Hermosillo, 83260
Estado de Sonora - MÉXICO


Egregi Governatori,

Ci rivolgiamo a Voi per manifestare la nostra profonda preoccupazione per la situazione che devono affrontare le donne sopravissute e vittime di violenza in Messico, e per chiedere con urgenza misure necessarie per garantire l'applicazione immediata, nello Stato di Sonora e nello Stato di Morelos, della Legge generale per l'accesso delle donne a una vita libera dalla violenza.

È fondamentale che queste norme siano sostenute da un impegno politico, da risorse, da formazione e da verifiche per garantire che le prospettive di genere siano integrate effettivamente nelle politiche e nelle attività delle istituzioni chiave.

È necessario, senza ulteriore ritardo e consultando la societàà civile, introdurre e applicare i regolamenti della legge. Questa legislazione deve identificare chiaramente principi di responsabilità à e indicare le sanzioni che verranno imposte ai funzionari che non adempieranno ai loro doveri.

L'accesso alla giustizia e a opportune misure di protezione per le donne vittime e sopravvissute alla violenza domestica e per i loro figli è un diritto umano fondamentale. La negazione delle misure di protezione e dell'accesso alla giustizia costituisce una violazione dei diritti umani e un atto di discriminazione e violenza.

Grazie per la Vostra attenzione.

Distinti saluti.

10 12 2008

********************************************************************************

Firma LA PETIZIONE sul sito www.amnesty.it/donnemessico contro la violenza sulle donne  e per tutte le azioni urgenti

 

 

FaceBook