a causa della protesta e dell' occupazione dei lavoratori dipendenti comunali che in questi giorni si sono visti notificare le lettere di messa in mora dall'amministrazione.

l MEF infatti contesta tutto o quasi tutto quanto stato erogato in termini di salario accessorio dal 2004 in poi. È la stessa cosa che sta succedendo in vari comuni d'Italia come Firenze, Reggio Calabria, Busto Arsizio, Martinafranca, Statte, Bassano del Grappa, e tantissimi comuni medio grandi.
La protesta di oggi stata molto rumorosa e ha avuto anche momenti di forte concitazione quando, ad uno ad uno, tutti i consiglieri comunali, gli assessori, il sindaco e il segretario generale sono stati salutati con sonori fischi, mentre uscivano dalla sala consigliare con la testa bassa, tra le urla dei lavoratori inferociti, che avevano occupato tutto palazzo Trissino, sede istituzionale del Comune di Vicenza.
Analoga protesta avvenuta ieri nella sede istituzionale del Comune di Firenze che ha Matteo Renzi come sindaco, ossia il neo segretario del PD, mentre sappiamo che in altri comuni d'Italia, come il Comune di Roma, le ispezioni del MEF sono solo all'inizio.

È evidente che in atto un attacco politico contro i dipendenti degli Enti Locali, che lo ricordiamo, sono quelli peggio retribuiti rispetto a tutti gli altri colleghi del pubblico impiego. Le paghe variano dai 1.000 euro al mese per il personale ausiliario, ai 1.300 dei livelli impiegatizi pi elevati.


Questo attacco l'ennesimo tassello di un attacco molto pi grande a tutto il mondo del lavoro. È sempre pi evidente che la crisi viene fatta pagare ai lavoratori tutti, sia del pubblico impiego che del privato. Per questo necessaria una mobilitazione generale contro l'attuale Governo e contro le politiche che stanno smantellando i diritti di tutti i lavoratori.


Maria Teresa Turett
cell. 340.9240822


CUB Pubblico Impiego Vicenza
Via Napoli n. 62

CUB Pubblico Impiego Milano
Viale Lombardia  n.20
tel 20 7063.1804


 

rassegna stampa:

da Corrieredelveneto.corriete.it


 

FaceBook