Vengo anch'io? NO tu NO PAS!!!!

 

Dirigenti nuovo modello: LEI NON SA CHI SONO IO!!!

Antonio Balestra, il Dirigente Scolastico dell'Istituto Comprensivo di Pavone Canavese il 31 gennaio ha inviato ai docenti una circolare con la quale ricorda una norma, di per s, sin ovvia e cio il fatto che se due  docenti intendono scambiare fra di loro alcune ore di lezione devono avere l'autorizzazione del dirigente stesso.
La circolare in questione appare per decisamente fuori di misura quando afferma minacciosamente "In caso di cambio turno non autorizzato sar ravvisato l'ingiustificato abbandono di posto di lavoro.".
In altre parole il Dirigente Scolastico Antonio Balestra minaccia il licenziamento per chi non si terr alla circolare.
Onde evitare equivoci, che lo scambio di ore fra docenti, debba essere autorizzato pacifico, non pacifico  per che si ricorra ad una minaccia spropositata anche per il banale motivo che lo scambio di ore fra docenti non risponde a capricci immotivati ma, di norma, proprio all'esigenza di non gravare sull'amministrazione chiedendo permessi ogni volta che si ha l'esigenza di soddisfare esigenze non compatibili con l'orario di servizio.
Siamo quindi di fronte ad una forzatura preoccupante Perché indice di un clima da caserma che sempre pi spesso si afferma nelle scuole. Un problema che fra adulti responsabili si risolverebbe facilmente attraverso il dialogo diviene l'occasione per affermare il potere autocratico del dirigente.

La CUB Scuola, di conseguenza, invita il DS dell'IC di pavone Canavese a riconsiderare una scelta che ci pare, ad essere buoni, improvvida ed i colleghi dell'istituto in questione a porre con forza la questione della dignit del lavoro dei docenti.

Per la CUB Scuola università Ricerca
Cosimo Scarinzi


Per info, 3298998546

****************************************************************
Vengo anch'io? NO tu NO PAS!!!!


Domani Giovedì 5 febbraio alle 16,30 gli insegnanti precari di lingue straniere del Piemonte saranno presenti rivendicando le nostre ragioni al Rettorato Universitario di Via PO 17.

Intendiamo affrontare la gravissima situazione derivante dal fatto che in Piemonte non sono stati attivati, a differenza di quanto avvenuto nelle altre regioni italiane, i corsi PAS – Percorsi Abilitanti Speciali, appunto, per lingue straniere.

Questa situazione determina un'inaccettabile disparit di trattamento a danno delle centinaia di colleghe e colleghi precari che vivono e lavorano in Piemonte che rischiano seriamente di vedersi scavalcati dai colleghi che avranno conseguito questo titolo in altre regioni.

Troviamo inaccettabile che il tutto venga giustificato con la non retribuzione dei ricercatori precari dell'università che hanno tenuto i precedenti corsi.
Siamo restati letteralmente basiti e ci siamo posti la domanda  e abbiamo domandato come mai l'amministrazione universitaria ha assegnato incarichi per i quali non prevista retribuzione.

La CUB Scuola università Ricerca ribadisce che l'avvio a settembre dei corsi inaccettabile e che manterremo alta la mobilitazione a tutela dei circa cinquecento colleghi e colpite danneggiati da quanto il Dipartimento non ha fatto e, sembra, non intende fare.

Per la CUB Scuola università Ricerca

Cosimo Scarinzi 3298998546

Per info dirette
Valeria Grossi 3473805811

FaceBook