A cosa sono serviti anni di Cigs pagati da INPS?

Il 21 dicembre 2013 venivano licenziati 150 dipendenti tramite mobilità. I piani di rilancio e sviluppo sottoscritti nel 2009 a favore di Caluso in tutte le sedi istituzionali vedono oggi la produzione di stampanti in Cina e pannelli fotovoltaici in Romania. Lo stabilimento storico di Caluso abbandonato alle procedure fallimentari. Inps ha pagato per anni ammortizzatori sociali.

 

 

Non ci risulta che i corsi di riqualificazione abbiano portato occupazione. Compuprint Srl GDS vende oggi stampanti in tutto il mondo sfruttando il know how sviluppato nel canavese ed il marchio. A marzo 2015 presentato il mod Compuprint 2056. I prodotti ci sono, la fabbrica non più!

Pende ancora un giudizio per mancata rotazione (2011-2013) al Tribunale di Torino e l’impugnazione della procedura di licenziamento ad Ivrea (discussione fine luglio 2015). Dal 2009 sono state vinte altre cause da diversi gruppi di lavoratrici e lavoratori che hanno portato a risarcimenti per differenze retributive. Essi sono soggetti a tasse e contributi INPS a carico di dipendenti ed impresa.

 Non ci risulta correttamente erogato il TFR integrato delle somme provenienti dalle cause vinte e pagato tramite cedolino per quanto previsto dall’art. 2120 c.c .

 Da un carteggio del 2013 Compuprint confermava tramite i propri legali per un ricorrente questa posizione contabile. Abbiamo richiesto ad INPS e Compuprint aggiornamenti. Il Tfr pagato dal fondo tesoreria INPS risulta spezzato in piu parti ed erogato con anomale causali: “Pag.CIG del 23/06/14 periodo 22/06/11-21/06/13 euro….. al posto di “Pagamento TFR C.F euro….” Non ci risultano le integrazioni dovute al fondo tesoreria dei contributi provenienti dalle sentenze. Dovrebbero integrare sia il TFR che il montante pensionistico. Abbiamo richiesto chiarimenti con accesso agli uffici INPS e diffide per un anno intero ma, pur ricevuti, non sono pervenuti riscontri positivi se non l’ammissione che ancora INPS trattiene circa € 5.200 ad un dipendente Compuprint Srl.

Prima che intervenisse la decadenza abbiamo depositato una nuova causa contro INPS competente e contro Compuprint Srl presso il Tribunale di Torino.

 

Sintesi delle precedenti nostre azioni sul territorio del Canavese per Compuprint Srl.

 

. Nel luglio 2011 mentre proseguiva sotto i nostri occhi il trasferimento clandestino della linee produzione testine in Cina abbiamo depositato un esposto assegnato al dott Crupi ed avvisato l Ispettorato del lavoro. Quattro anni dopo ancora “indagini in corso”

. Dal 2009 abbiamo costantemente e pubblicamente denunciato alla Magistratura, al MISE ed all’ispettorato Lavoro Torino quanto accadeva. Secondo noi erano palesi e concrete le violazioni degli accordi sottoscritti da quando il Commissario di Finmek ha assegnato Compuprint a GDS Sferal Wwt nel 2007

. Effetti sul territorio

. sparizione pianificata delle linee produttive stampanti con delocalizzazione in Cina nonostante gli accordi sottoscritti in tutte le sedi per l’impegno produttivo nel Canavese

. Sfruttamento dei brevetti e know how e vendita di stampanti Compuprint in tutto il mondo (prodotte in Cina)

. 200 nuovi disoccupati nel canavese e costi per l’INPS per cigs e mobilità

. Smantellamento delle linee produttive pannelli solari trasferite in Romania

. Nulla si sa della produzione dei “contatori elettronici” comunque prevista negli accordi

. Attualmente molti degli ex dipendenti non hanno trovato occupazione nonostante il piano di riqualificazione
 
Milano, Torino

25.5.2015


RSA FlmUniti CUB Compuprint

 

 

FaceBook