Ieri sera la crudeltà dello Stato Turco si è manifestata ancora una volta nel territorio del Kurdistan, questa volta in Kurdistan meridionale, Iraq.


Questi attacchi si aggiungono ad altri portati avanti nella guerra contro il popolo curdo dichiarata dallo Stato turco e dal suo regime fascista.

L’occupazione da parte dello Stato turco e dei suoi mercenari jihadisti. Le bombe di ieri sera in Bașûr hanno colpito il campo profughi di Makhmour, le montagne di Qandil e la regione dello Şengal (Sinjar). L’obiettivo degli attacchi dello Stato turco è ancora una volta la popolazione civile; sono stati attaccati i villaggi, il campo profughi e persino l’ospedale di Zerdest.


Per questo motivo chiediamo a tutt* di opporsi ai crimini di guerra commessi dallo Stato turco.

Milano 17 giugno 2020

CUB Immigrazione
 
 
 
FaceBook