<ANSA> SCALA: DOMANI DEBUTTA DON GIOVANNI FRA VIP E NOVITA' LA PRIMA VOLTA DI MONTI, PISAPIA E DEL TEATRO SU YOUTUBE - SCALA: CUB, IN PIAZZA PER SICUREZZA LAVORO, ANCHE IN TEATRO OGGI INCONTRO CON IL PREFETTO SU QUESTIONE AMIANTO


ANSA/ SCALA: DOMANI DEBUTTA DON GIOVANNI FRA VIP E NOVITA'
LA PRIMA VOLTA DI MONTI, PISAPIA E DEL TEATRO SU YOUTUBE
(di Bianca Maria Manfredi) 


   (ANSA) - MILANO, 6 DIC - Domani l'inaugurazione della stagione lirica della Scala con il Don Giovanni segnera' una erie impressionante di debutti: quello di Mario Monti per la prima volta al Piermarini come presidente del Consiglio, quello del maestro Daniel Barenboim, che per la prima volta dirigera' un'opera da quanto e' stato nominato direttore musicale lo scorso 1 dicembre, quello di Giuliano Pisapia come sindaco di Milano e presidente del teatro, e anche un debutto informatico per il Piermarini.
   Domani, infatti, esattamente alle 18 si inaugurera' il canale youtube della Scala con un trailer dedicato al Don Giovanni, e per la prima volta l'apertura sara' raccontata anche su twitter.

La prima volta dell'era Pisapia qualche cambiamento al rito glamour del 7 dicembre gia' l'ha portato. I 110 biglietti a disposizione del Comune non sono stati distribuiti a vip e politici, sono invece stati messi in vendita (2.400 euro per un posto in platea) e sono andati esauriti. I 200 mila euro di ricavato serviranno per aiutare gli alluvionati della Liguria e per finanziare un progetto a Milano.
   Chi vuole assistere alla prima ha ancora sei Possibilità a': sono infatti sei i biglietti di palco (1.440 euro l'uno) in vendita nel canale ufficiale su internet. Altrimenti, ci si puo' arrangiare con la televisione (sara' in diretta su Rai 5 e in differita su Classica, oltre che su diversi canali esteri) oppure andando in uno degli oltre 120 cinema in Italia dove sara' trasmessa (470 nel resto del mondo).
Nella sola Milano sono cinque le sale, oltre al teatro della Cooperativa, all'auditorium di zona 3 e al teatro Ringhiera, dove sara' proiettata. Per la Scala il debutto e' anche in carcere: il Don Giovanni sara' infatti trasmesso in diretta anche a San Vittore e Bollate.
  ''Con queste novita' non si puo' davvero piu' dire che la Scala sia un teatro riservato a un'elite - ha sottolineato il sovrintendente Stephane Lissner -.
Sono felice che si respiri l'idea che il teatro apra le proprie porte, perche'un'istituzione deve essere forte nella propria citta', per poter avere fama all'estero''.
Forte, dal punto di vista istituzionale, domani il teatro lo sara' davvero, con un palco reale dove siederanno accanto i vertici dello Stato, cioe' il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e Monti.


Sono attesi pero' anche il ministro dei Beni culturali Lorenzo Ornaghi, il ministro dell'Interno Anna Maria Cancellieri, il ministro dei Rapporti con il parlamento Piero Giarda e il ministro dello Sviluppo economico Corrado Passera, che fa parte del cda del teatro. Fra i vip in sala ci sara' Barbara Berlusconi. Ancora non si sa da chi sara' accompagnata, forse dal fratello Luigi, difficilmente da Pato.
   Fuori, come di tradizione, ci sara' un presidio di protesta organizzato dalla Cub quest'anno dedicato ''alla sicurezza dei lavoratori e del lavoro, che non e' un problema solo nei cantieri''.
''Abbiamo morti e ammalati per amianto anche alla Scala'' ha spiegato il segretario informazione Giuseppe Fiorito dopo l'incontro che la confederazione ha avuto oggi con il prefetto Gian Valerio Lombardi proprio su questo.(ANSA).

ANSA 6 12 2011

*****************************************************************************


SCALA: CUB, IN PIAZZA PER SICUREZZA LAVORO, ANCHE IN TEATRO OGGI INCONTRO CON IL PREFETTO SU QUESTIONE AMIANTO


    (ANSA) - MILANO, 6 DIC - Come ormai tradizione, anche quest'anno la Cub scendera' in piazza per Sant'Ambrogio davanti alla Scala, dove si inaugurera' la stagione lirica con il Don Giovanni. Una protesta che quest'anno ''e' dedicata – ha spiegato il segretario generale Cub informazione Giuseppe Fiorito - alla sicurezza dei lavoratori e del lavoro, che non e'un problema solo nei cantieri. Abbiamo morti e ammalati per amianto anche alla Scala''.
   Proprio per parlare della questione amianto, oggi una delegazione della confederazione e dei lavoratori del teatro, alcuni del comitato Ambiente Salute, e' stata ricevuta dal prefetto Gian Valerio Lombardi. ''Ha accolto le nostre istanze'' ha spiegato il sindacalista Pierluigi Sostaro, spiegando che riguardano la richiesta al sindaco di bonifica e di iscrizione nel registro degli esposti all'amianto ''che e' finalizzata – ha aggiunto - alla sorveglianza sanitaria''.
Ora, secondo la  Cub,questa manca perche' ''il legislatore non immaginava una presenza cosi' importante di amianto nel piu' importante teatro del mondo''.
Della delegazione faceva parte anche Demetrio Astra, per 35 anni addetto al sipario e ora malato di asbestosi.
La manifestazione di Mercoledì i' ''sara' dedicata - ha concluso Fiorito - ai morti della Scala e a tutti i morti sul lavoro''.(ANSA).
06-DIC-11

*****************************************************************************

SCALA:CUB, Mercoledì I' IN PIAZZA E DOMANI DA PREFETTO


05-DIC-11  
    (ANSA) - MILANO, 6 DIC - Come ogni anno, il 7 dicembre la Cub sara' in presidio in piazza Scala in occasione dell'inaugurazione della stagione lirica, ma gia' domani mattina alle 11 una delegazione della confederazione e dei dipendenti del teatro incontrera' il prefetto Gian Valerio Lombardi.
   Oggetto dell'incontro sara' la richiesta di inserire anche gli scaligeri nel registro dei lavoratori esposti all'amianto.
Sono anni che la Cub porta avanti una battaglia su questo.
Anche dopo il restauro del 2005, nel 2009 la seconda galleria del loggione e' rimasta chiusa per un paio di mesi per permettere la bonifica nei locali luci presenti nel sopravolta della sala.
   L'ultima protesta dellaCub risale a novembre, quando ha sollecitato con una lettera l'intervento del sindaco Giuliano Pisapia per l'inserimento nel registro dei lavoratori della Scala chiedendo la bonifica di tutti i luoghi del teatro, la tutela dei lavoratori, d'ora in poi da sottoporre a periodici controlli periodici da parte della Asl competente. (ANSA).

FaceBook