<<ANSA>> LETTERA UE: CUB,SCIOPERO GENERALE 17/11 CONTRO LICENZIAMENTI - MILANO CORTEO PRINCIPALE

 

LETTERA UE: CUB,SCIOPERO GENERALE 17/11 CONTRO LICENZIAMENTI

A MILANO CORTEO PRINCIPALE


    (ANSA) - MILANO, 28 OTT - Cub e Cobas proclamano lo sciopero
generale, il 17 novembre
, contro i licenziamenti facili,
 l'innalzamento dell'eta' pensionabile e la complessiva riforma
della previdenza decisa negli ultimi mesi e la politica
''dissennata'' del Governo su scuola e sanita'.
Lo rende noto Walter Montagnoli, uno dei coordinatori della Confederazione
unitaria di base.

   I sindacati contestano l'intero impianto delle varie manovre,
palesi o ''striscianti'', che si sono succedute nell'ultimo
periodo e ''l'intera politica economica del Governo che
distrugge lo stato sociale e deruba lavoratori, pensionati,
studenti e donne per l'ennesima volta''. Il corteo principale e'
previsto a Milano in Largo Cairoli
:
si muovera' alle 9.00
Analoghe iniziative si terranno in tutta Italia.
L'iniziativa e' stata definita la 'Terza giornata della collera'.

   Cub e Cobas hanno preparato una contro-piattaforma che
prevede, tra l'altro, l'introduzione di una patrimoniale sulle
grandi ricchezze, la lotta all'evasione fiscale, alla
corruzione, al lavoro nero, agli infortuni. L'eliminazione di
tutti i ticket per le cure mediche potenziando la sanita'
pubblica e risorse significative anche per la scuola pubblica.

   I sindacati di base chiedono ancora parita' di diritti per i
migranti (il Comitato immigrati aderisce alla protesta); diritto
all'asilo ai rifugiati; cittadinanza per i nati in Italia,
permesso di soggiorno per chi perde o ha un lavoro o denuncia il
lavoro in nero.

(ANSA).
28-OTT-11 

FaceBook