<ANSA> TRASPORTI: MILANO; CUB, NO AD AUMENTO BIGLIETTI - SIGNORE, NON E' VENTO NUOVO MA LA SOLITA BUFERA


TRASPORTI: MILANO; CUB, NO AD AUMENTO BIGLIETTI

SIGNORE, NON E' VENTO NUOVO MA LA SOLITA BUFERA


(ANSA) - MILANO, 27 LUG - La Cub-Trasporti e' ''contraria all'aumento del biglietto e alla manovra del Comune di Milano che colpisce ancora una volta i redditi da lavoro dipendente, pensionati e migranti''. Lo afferma, in una nota, Claudio Signore del sindacato di base.
   ''In realta' - afferma Signore - speravamo in abbonamenti gratis per cassintegrati, lavoratori in mobilita', disoccupati, migranti, pensionati al minimo e altre categorie disagiate. Riteniamo che il trasporto pubblico debba gravare sulla fiscalita' generale, e, visto quello che si ricava attraverso l'addizionale Irpef comunale, sarebbe stato addirittura possibile utilizzare quei soldi per renderlo gratuito ai cittadini milanesi''.
''Ancora una volta - prosegue - si sceglie la strada piu' facile per recuperare fondi da chi non puo' evadere, salvaguardando il gioielliere milanese che dichiarerebbe venti mila euro l'anno; infatti l'aumento del biglietto urbano a 1,5 euro andrebbe a colpire chi il tram lo prende sovente, ma non regolarmente''.
   Cub-Trasporti ''mettera' in campo le proprie forze e le proprie iniziative per denunciare e difendere il servizio di pubblico trasporto che e' e deve rimanere di proprieta' dei cittadini ai quali non e' possibile chiedere di coprire buchi di bilancio ed errori gravanti dalle pessime gestioni delle amministrazioni comunali e aziendali precedenti. Perche' questo, sinceramente, non ci sembra un vento nuovo ma la solita bufera''.(ANSA).

27-LUG-11 

 

 

FaceBook