Articoli ANSA su May day Parade - PRIMO MAGGIO: MILANO; CARRI E TIR PER CORTEO MAY DAY PARADE - LA FESTA DEI SINDACATI DI BASE: VIA PACCHETTO TREU E LA BIAGI

Articoli Ansa su May day Parade
PRIMO MAGGIO: MILANO; CARRI E TIR PER CORTEO MAY DAY PARADE
LA FESTA DEI SINDACATI DI BASE: VIA PACCHETTO TREU E LA BIAGI

         
(ANSA) - MILANO, 1 MAG - Migliaia di persone, tir, carri allegorici, furgoncini, sono partiti da piazza XXIV Maggio per la manifestazione "May day Parade" ideata dalla Confederazione Unitaria di Base (Cub) ormai 10 anni fa, e a cui prendono parte centri sociali e la galassia della sinistra alternativa e radicale a Milano.
Il corteo attraversa il centro di Milano per giungere a Largo Cairoli, di fronte al Castello Sforzesco.
I temi della festa del Primo maggio sono di rivendicazioni significative per il mondo del lavoro: i sindacati di base chiedono il diritto reddito, sussidi di disoccupazione elevati e forme di sostegno a tutti lavoratori in crisi, l'abolizione del pacchetto Treu e della "legge Biagi", un welfare metropolitano cioé che ricomprenda tutti i residenti del territorio e il superamento della flessibilità e della precarietà.
Richieste ben più radicali di quelle avanzate questa mattina da Cgil, Cisl e Uil.
Temi altrettanto importanti dell'iniziativa - che si presenta in forma di happening festoso con tanto di distribuzione di birre, esibizioni di funanboli, giocolieri e musicisti - la condizione degli immigrati: tanto è vero che molte scritte dei manifesti sono non solo in italiano ma anche in francese, inglese, spagnolo e arabo. Tra i manifestanti molti appartengono ad aziende in crisi coma la Novaceta, la Maflow, la Metalli Preziosi e tante altre realtà industriali della regione.
Ci sono anche i lavoratori della Scala e i precari della scuola.
(ANSA).
 
PRIMO MAGGIO: MAY DAY PARADE; IN 100 MILA PER ORGANIZZATORI
      
(ANSA) - MILANO, 1 MAG - Mentre il lungo serpentone di manifestanti sta uscendo da via Torino per andare verso il Castello Sforzesco, gli organizzatori del 'Mayday Parade' parlano di oltre 100 mila partecipanti.
Si contano almeno 40 carri, alcuni dei quali pittoreschi perché costituiti da tavoli di legno montati su ruote da bicicletta con tanto di alberi o installazioni varie che richiamano o all'acqua, di cui si chiede il blocco della privatizzazione, o al teatro dialettale o alle variegate attività lavorative a rischio.
Il corteo, come tradizione intitolato a 'San Precario' l'icona che rappresenta l'imPossibilità à di una vita regolare, si sta al momento svolgendo tranquillamente. Tanti i palloncini, i giocolieri, i saltimbanco, i mangiafuoco fra tantissimi studenti, disoccupati, lavoratori di aziende in crisi o che applicano la cassa integrazione.
L'arrivo di veri e propri autoarticolati, di camion e furgoni, ha paralizzato il traffico lungo le direttrici dall'inizio del corteo in piazza XXIV Maggio al centro della città. (ANSA).
 PRIMO MAGGIO: MAY DAY PARADE, CORTEO SI TRASFORMA IN FESTA
 
PARATA TRANQUILLA, MA AGGREDITO GIOVANE E BRUCIATA BANDIERA LEGA
  
     
(ANSA) - MILANO, 1 MAG - Con l'arrivo in largo Cairoli, di fronte al Castello Sforzesco, il corteo della decima edizione 'May day Parade' si è trasformato in un happening anche musicale tra banchetti politici e chioschi mobili dove si vendono panini e bibite. E d'altro canto la musica e la "gioia della protesta" hanno caratterizzato la manifestazione che, anche secondo quanto hanno confermato le forze dell'ordine, si é svolta sostanzialmente senza problemi tranne che per un giovane di destra malmenato, una bandiera della Lega Nord bruciata e qualche lieve danno in una stazione metropolitana.
All'iniziativa era presente, fra gli altri, uno dei fondatori della Confederazione unitaria di base (Cub), Piergiorgio Tiboni, coordinatore nazionale del sindacato di base, e fra gli ideatori della forma di protesta ormai diventata una tradizione.
Fra le tante curiosità proprio nella piazza di arrivo alcuni 'madonnari' hanno disegnato un grande 'San Precario', il santo immaginario icona dell'evento, protestando perché "il Comune non dà loro il permesso di lavorare ormai da 15 anni".
I temi seri - i diritti universali e pubblici al lavoro, alla casa, allo studio, alla salute, all'acqua non privatizzata, ai servizi sociali - si sono intrecciati con la forma alternativa in cui è stato festeggiato il Primo Maggio.
In strada sono scesi non solo le tute blu, gli operai, ma anche i lavoratori del terziario avanzato, della galassia di internet e del telelavoro, gli impiegati che "non hanno più un futuro stabile e decentemente retribuito". E sui grandi Tir e autoarticolati che hanno reso lentissimo il movimento del corteo - anche perché avevano difficoltà a curvare nelle strette vie del centro e a viaggiare fra le persone fra bandiere e carri su ruote di biciclette - anche tanti bambini e famiglie.
Una bandiera della 'Lega Nord' è stata bruciata, secondo quanto riferito dalla polizia, da persone dell'area antagonista in piazza XXIV Maggio. Altri giovani di sinistra hanno malmenato un ventenne, che indossava una maglietta con la scritta 'Casa Pound' un centro sociale di estrema destra, che è stato medicato sul posto e non ha riportato serie conseguenze.
Alla fermata del metrò di Porta Genova sono stati danneggiati alcuni estintori e un quadro elettrico con conseguente breve calo di tensione senza però problemi per la circolazione dei treni.
       (ANSA).

 

 

 

FaceBook