<ANSA> FIAT: CUB; SCIOPERA A MELFI, GLI ARRIVA CONTESTAZIONE per "abbandono del posto di lavoro senza autorizzazione"
(ANSA) - MILANO, 15 LUG -

Ha preso parte a due scioperi per il premio di produzione allo stabilimento Sata Fiat di Melfi, (Potenza), dove si produce la Grande Punto, e gli sono arrivati due provvedimenti disciplinari per ''abbandono del posto di lavoro senza autorizzazione alcuna''. Lo denuncia, a Milano dove si trova la sede nazionale del sindacato di base, la FlmUniti-Cub (che ha fornito contestazioni dell'azienda al lavoratore e giustificazioni).

   L'episodio rientra nel contenzioso fra sindacati e gruppo automobilistico riguardante il premio di produzione: fra le parti non c'e' accordo perche' lavoratori e sindacati chiedono circa 1.100 da pagare nel mese di luglio. Il 6 e il 7 di questo mese Donato Auria, 46 anni, di Potenza, operaio di terzo livello (guadagna intorno ai 1.500 euro netti con i turni notturni), segretario provinciale della FlmUniti-Cub partecipa alle astensioni. Gli viene quindi contestato l'abbandono del posto di lavoro. Il dipendente fornisce alla societàa' copia dell'annuncio degli scioperi proclamati dai delegati Rsu di Fiom-Cgil, Failms e FlmUniti-Cub.

    La Cub, in un comunicato, afferma che gli addebiti sono ''pretestuosi''
e che alle mobilitazioni hanno preso parte centinaia di lavoratori. Quindi aggiunge che ''Sata Fiat dopo aver tenuto per quasi due anni ingiustamente fuori dai cancelli dello stabilimento Auria, a pochi mesi dal suo reintegro, con una contestazione totalmente infondata, compie un'odiosa azione di persecuzione''. (ANSA).

15-LUG-09
FaceBook