Il Giorno 29 febbraio 2004 
Rodano
– l’infortunio avvenuto nei magazzini della Carlo Erba Reagenti affidati alla Tnt LogisticsOperaio si brucia con l’acido solforico  Rodano – Ustionato dall’acido solforico, un operaio è finito in ospedale per un infortunio sul lavoro, avvenuto nei magazzini Carlo Erba Reagenti.

L’incidente è avvenuto mentre il lavoratore, il 24enne M.F., stava spostando un bancale con il carrello elevatore ed è caduta a terra una scatola contenente dell’acido solforico al 96%. “Il liquido gli è finito sul corpo – spiega Angelo Pedrini, funzionario della Cub – impregnando i pantaloni. Il capo della cooperativa Blue Service, che ha in appalto il lavoro, ha sottovalutato l’infortunio”. Nei mesi scorsi la Cub aveva denunciato la gestione del magazzino della Carlo Erba, affidato alla Tnt Logistics e poi appaltato a diverse cooperative.

Secondo i sindacati questo gioco delle scatole cinesi ha un solo effetto: impiegare operai impreparati alla movimentazione di sostanze chimiche, poco tutelati sotto il profilo della sicurezza. “Il ragazzo è andato in bagno perché l’acido solforico bruciava – continua Pedrini – e lì, per sua fortuna ha incontrato un lavoratore dipendente di Carlo Erba Reagenti che si è reso conto dell’accaduto. Sono intervenuti altri colleghi, l’infortunato è stato immerso in una vasca apposita.

Dopo essersi cambiato i vestiti, si è recato nell’infermeria aziendale”. Successivamente il ragazzo si è presentato all’ospedale di Cernusco, dove è stato medicato e gli sono stati diagnosticati 5 giorni di infortunio. “E se fosse successo il sabato, quando non è presente nessuno di Carlo Erba Reagenti, cosa sarebbe successo al giovane lavoratore?” si chiede Pedrini.

“La Cub è costretta ancora una volta a denunciare che si rischia sulla pelle dei lavoratori – aggiunge – perché le finanziarie e le multinazionali esternalizzano. Le cooperative utilizzano personale non sufficientemente addestrato”. Al polo chimico di Rodano riparte la protesta dei lavoratori: proclamati lo stato di agitazione e il blocco degli straordinari.

Lunedì ci saranno delle assemblee per decidere le azioni di lotta e sostenere un operaio della Tnt Logistics che, assunto con un contratto a tempo determinato, è stato nuovamente lasciato a casa dopo un anno da interinale nel magazzino di Rodano.Patrizia Tossi
.-..-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-
La Gazzetta della Martesana - 1 marzo 2004 

24enne vittima di un incidente sul lavoro alla Carlo Erba
Ustionato dall’acido solforico Rodano

 

stava spostando un bancale quando è caduta a terra una scatola contenente acido solforico. Il liquido gli è finito sul giubbotto e i pantaloni, ma è subito arrivato alla pelle. E’ accaduto giovedì scorso a un 24enne pioltellese, mentre stava lavorando nel magazzino della Carlo Erba Reagenti, dato in gestione a Tnt Logistics.

Il ragazzo è corso in bagno per il forte bruciore provocato dall’acido e qui ha trovato un dipendente della Carlo Erba che ha dato l’allarme e lo ha subito soccorso.

Lo hanno quindi spogliato e immerso in un’apposita vasca, poi è stato portato in infermeria e infine all’ospedale di Cernusco, dove è stato medicato.

Sulla questione sono intervenuti subito i rappresentanti del Cub, già sul piede di guerra per il continuo cambio delle cooperative, per i rischi della precarietà e della rotazione con personale diverso e per il licenziamento, a loro avviso illegittimo, di un lavoratore a tempo determinato.

Motivi per i quali è stato proclamato questa mattina lo stato di agitazione.

FaceBook