STATALI: 'E' UN CONTRATTO-TRUFFA', CUB PREPARA SCIOPERO

 GIORNATA DI LOTTA IL 15 GIUGNO, CHIESTO REFERENDUM

 
La Rdb-Cub del Pubblico Impiego,  l'unica sigla sindacale a non firmare il rinnovo del biennio  economico del contratto dei dipendenti pubblici, parla di  ''contratto-truffa'' e annuncia la preparazione di uno sciopero  generale di risposta in tempi brevi.
Come anticipo dell'astensione, il 15 giugno e' stata proclamata una giornata  nazionale di lotta con iniziative dentro e fuori gli uffici e le sedi di lavoro.
Il sindacato di base lancia anche un referendum sull'accordo  fra i lavoratori. ''Il rinnovo e' una truffa perche' sul piano  economico non solo e' lontanissimo dalla piattaforma della Cub,  ma anche da quella di Cgil, Cisl e Uil - afferma Domenico  Provenzano che ha seguito la trattativa per la Rdb-Cub di cui e'  membro della direzione nazionale -. Non copre assolutamente il divario fra perdita del potere d'acquisto e gli stipendi attuali  e poi e' un contratto auto-finanziato''.
''Il Governo - spiega Provenzano - ha tagliato del 5% la  spesa per il personale pubblico tagliando gli organici con  l'ultima Finanziaria e il cosidetto aumento e' del 5,01% cioe'  l'aumento e' dello 0,1%. E si annunciano altri tagli di 60 mila  posti di lavoro. La sostanza e' un aumento dei carichi di lavoro  a parita' di salario reale e l'aumento dei disservizi''.

(ANSA).
MILANO, 28 MAG
FaceBook