CARTA DI SOGGIORNO: aggiornamenti legislativi - DOCUMENTAZIONE NECESSARIA PER LA RICHIESTA DELLA CARTA DI SOGGIORNO DA PARTE DEL CITTADINO EXTRA U.E.

 

Scarica il file .zip

CARTA DI SOGGIORNO Art. 9 D.Lgs. 286/98 e successive modificazioni, e artt.16 e 17 D.P.R. 394/99 integrato e modificato dal D.P.R. 334/2004.
Possono chiedere la carta di soggiorno i cittadini extracomunitari regolarmente soggiornanti da almeno sei anni e titolari di un permesso di soggiorno che consente un numero indeterminato di rinnovi (per motivi di famiglia, lavoro subordinato, lavoro autonomo). La carta può essere rilasciata sempre che nei
confronti dello straniero non sia stato disposto il giudizio per taluno dei delitti di cui agli artt. 380 e 381 (escluso i delitti colposi) o sia stata pronunciata sentenza, salvo che abbia ottenuto riabilitazione.
All’atto della richiesta questi deve presentare1:
Istanza compilata e sottoscritta dall´interessato (da ritirarsi presso i vari sportelli mod. I.P.S. 210);
1. 4 fotografie formato tessera, aventi posa uguale;
2. permesso di soggiorno in originale con relativa fotocopia in caso di permesso non in scadenza;
3. fotocopie dei vecchi permessi di soggiorno degli ultimi 6 anni, se posseduti;
4. dichiarazione del/dei luoghi di residenza, relativa agli ultimi 5 anni e attuale luogo di residenza;
5. passaporto in corso di validità da esibire in visione, più fotocopia delle pagine relative ai dati anagrafici, data di rilascio e scadenza;
6. fotocopia del codice fiscale con originale in visione;
7. originale e fotocopia della dichiarazione dei redditi relativi all´anno precedente o CUD. Per un nucleo familiare composto da 2 persone, l´ammontare non deve essere inferiore all´importo
annuo dell´assegno sociale (per l´anno 2006 pari a Euro 4.962,36); per un nucleo familiare composto da 3 o 4 persone, non inferiore al doppio dell´importo (per l´anno 2006 pari a 9.924,72); per un nucleo familiare composto da più di 4 persone non inferiore al triplo dell´importo (per l´anno 2006 pari a Euro 14.887,08) (attenzione i datori di lavoro dei collaboratori domestici non hanno l´obbligo dell´emissione del CUD presenteranno la relativa autocertificazione dei redditi corrisposti); i redditi possono derivare anche dal riconoscimento del trattamento pensionistico per invalidità;
8. certificato o autocertificazione relativa lo stato di famiglia;
9. nr. 1 marca da bollo da Euro 14,62.
DOCUMENTAZIONE NECESSARIA PER LA RICHIESTA DELLA CARTA DI SOGGIORNO DA PARTE
DEL CITTADINO EXTRA U.E. AUTORIZZATO PER LAVORO SUBORDINATO

In caso di assunzione da parte di una impresa:
• dichiarazione attuale del datore di lavoro su carta intestata a firma del titolare o del legale rappresentante.
In caso di assunzione da parte di una persona fisica:
• dichiarazione del datore di lavoro, fotocopia del documento d´identità dello stesso e codice fiscale;
• in caso di variazione del rapporto di lavoro: copia del contratto di soggiorno spedito allo Sportello Unico c/o Ufficio Territoriale del Governo di Milano e copia (con originale in visione) della ricevuta postale di ritorno;
• copia della dichiarazione dei redditi relativi all´anno precedente (nella misura indicata al punto 9) e copia delle ultime tre buste paga relative all´anno in corso, più originali in visione;
ULTERIORE DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PER LA CARTA DI SOGGIORNO AL CITTADINO EXTRAU.E. AUTORIZZATO IN BASE AD UN RAPPORTO DI CONTRATTO A PROGETTO:
• copia del contratto con indicazione delle condizioni del rapporto e delle modalità di retribuzione con originale in visione;
• dichiarazione recente in ordine alla attualità del rapporto;
• copia delle ultime buste paga, più originale in visione;
• fotocopia della denuncia del rapporto all´I.N.P.S. con originale in visione;
• originale e fotocopia della dichiarazione dei redditi relativa all´ultimo anno, con ricevuta di presentazione e originale in visione, (nella misura indicata al punto 9).
1 D.P.R. n.445/2000, Art. 75 (Decadenza dai benefici) 1. Fermo restando quanto previsto dall'articolo 76, qualora dal controllo di cui all'articolo 71 emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione, il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera.
Art. 76 (Norme penali) “Chiunque rilascia dichiarazioni mendaci, forma atti falsi o ne fa uso nei casi previsti da presente testo unico è punito ai sensi del codice penali e delle leggi speciali in materia”.
ULTERIORE DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PER LA CARTA DI SOGGIORNO AL CITTADINO EXTRA U.E. AUTORIZZATO QUALE COLLABORATORE DOMESTICO:
• dichiarazione recente del datore di lavoro attestante la natura, durata ed attualità del rapporto di lavoro nonché l´indicazione dei redditi percepiti dallo straniero nell´anno precedente. Questa
dichiarazione deve avere la firma in originale da parte del datore di lavoro ed essere corredata da fotocopia del documento d´identità di quest´ultimo e fotocopia codice fiscale;
• copia della ricevuta di iscrizione all´I.N.P.S e degli ultimi tre bollettini di pagamento dei contributi I.N.P.S, più originali in visione;
• originale e fotocopia della dichiarazione dei redditi relativi all´anno precedente più relativa ricevuta di presentazione.
• in caso di variazione del rapporto di lavoro: copia del contratto di soggiorno spedito allo Sportello Unico c/o Ufficio Territoriale del Governo di Milano e copia (con originale in visione) della ricevuta postale di ritorno;
ULTERIORE DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PER LA CARTA DI SOGGIORNO AL CITTADINO EXTRA U.E. AUTORIZZATO PER LAVORO AUTONOMO:
• copia del certificato di iscrizione alla Camera di Commercio oppure registri o albi, più originale in visione. Tale documentazione va richiesta per quelle attività che risultano iscrivibili alla
Camera di Commercio, registri o albi, più originali in visione;
• copia del certificato di attribuzione della partita IVA, più originale in visione;
• copia della dichiarazione dei redditi relativa all´ultimo anno con ricevuta di presentazione e originali in visione (nella misura indicata al punto 9).
ULTERIORE DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PER LA CARTA DI SOGGIORNO AL CITTADINO
EXTRA U.E. AUTORIZZATO QUALE SOCIO LAVORATORE:

• dichiarazione recente dell´attualità del rapporto lavorativo su carta intestata con timbro e firma del legale rappresentante;
• copia del frontespizio e della pagina del libro dei soci ove è iscritto il socio lavoratore, con timbro in originale e firma del legale rappresentante della societàà;
• copia della dichiarazione dei redditi relativi all´anno precedente (nella misura indicata al punto 9) e ultime buste paga più originali in visione;
DOCUMENTAZIONE DA PRODURRE NEL CASO DI RICHIESTA DELLA CARTA DI SOGGIORNO DA PARTE DEL CONIUGE DI CITTADINO EXTRA U.E..
• Istanza compilata (da ritirarsi presso i vari sportelli mod. I.P.S. 209) e sottoscritta dall´interessato, indicante: le proprie generalità complete, nonché quelle del coniuge; il luogo di residenza;
• 4 fotografie della persona interessata, formato tessera, posa uguale;
• passaporto in corso di validità, da esibire in visione, più fotocopia delle pagine relative ai dati anagrafici, data di rilascio e scadenza ;
• fotocopia del codice fiscale con originale in visione;
• fotocopia della carta di soggiorno del coniuge;
• stato di famiglia o autocertificazione2;
• certificato di idoneità alloggiativa, rilasciato dall´A.S.L. competente o dal Comune, che attesti il numero di persone che l´alloggio può ospitare, ai sensi dei parametri minimi previsti dalla legge regionale per gli alloggi di edilizia residenziale pubblica;
2 D.P.R. n.445/2000, Art. 75 (Decadenza dai benefici) 1. Fermo restando quanto previsto dall'articolo 76, qualora dal controllo di cui all'articolo 71 emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione, il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera.
Art. 76 (Norme penali) “Chiunque rilascia dichiarazioni mendaci, forma atti falsi o ne fa uso nei casi previsti da presente
testo unico è punito ai sensi del codice penali e delle leggi speciali in materia”.
• originale e fotocopia della dichiarazione dei redditi propri o del coniuge relativi all´anno precedente. Per un nucleo familiare composto da 2 persone, l´ammontare non deve essere
inferiore all´importo annuo dell´assegno sociale (per l´anno 2006 pari a Euro 4.962,36); per un nucleo familiare composto da 3 o 4 persone, non inferiore al doppio dell´importo (per l´anno
2006 pari a 9.924,72); per un nucleo familiare composto da più di 4 persone non inferiore al triplo dell´importo (per l´anno 2006 pari a Euro 14.887,08);
• nr.1 marca da bollo da Euro 14,62.
FIGLIO MINORE ANNI 18 E MAGGIORE DI ANNI 14.
• Istanza compilata e sottoscritta dall´interessato su modello distribuito in Questura indicante:
le generalità complete del minore e dei genitori;
il luogo di residenza;
• 4 fotografie della persona interessata, formato tessera, posa uguale;
• passaporto in corso di validità, da esibire in visione, più fotocopia delle pagine relative ai dati anagrafici, data di rilascio e scadenza;
• fotocopia del codice fiscale (solo in caso di minore, di età superiore ai 14 anni), con originale in visione;
• stato di famiglia o autocertificazione3;
• certificato di idoneità alloggiativa, rilasciato dall´A.S.L. competente o dal Comune, che attesti il numero di persone che l´alloggio può ospitare, ai sensi dei parametri minimi previsti dalla legge regionale per gli alloggi di edilizia residenziale pubblica;
• originale e fotocopia della dichiarazione dei redditi del genitore relativi all´anno precedente. Per un nucleo familiare composto da 2 persone, l´ammontare non deve essere inferiore all´importo
annuo dell´assegno sociale (per l´anno 2006 pari a Euro 4.962,36); per un nucleo familiare composto da 3 o 4 persone, non inferiore al doppio dell´importo (per l´anno 2006 pari a 9.924,72) per un nucleo familiare composto da più di 4 persone non inferiore al triplo dell´importo (per l´anno 2006 pari a Euro 14.887,08)
• nr.1 marca da bollo da Euro 14,62.
N.B.: Qualora la carta di soggiorno sia richiesta per un Minore degli anni 14, l´istanza deve essere compilata a nome del genitore allegando i documenti di cui ai nr. 2 e 3             DOCUMENTAZIONE RICHIESTA AI CITTADINI EXTRA U.E., CONIUGI, GENITORI, FIGLI CONVIVENTI DI CITTADINO ITALIANO O COMUNITARIO RESIDENTE IN ITALIA.
1. Istanza compilata (da ritirarsi presso i vari sportelli mod. I.P.S. 209) e sottoscritta dall´interessato indicante: le proprie generalità complete; le generalità del coniuge o del genitore, italiano o comunitario, con il quale convive;
2. nr.4 fotografie della persona interessata, formato tessera, posa uguale;
3. passaporto in corso di validità, da esibire in visione, più fotocopia delle pagine relative ai dati anagrafici, data di rilascio e scadenza;
4. stato di famiglia o autocertificazione4;
5. Certificato di matrimonio o di nascita;
6. nr. 1 marca da bollo da Euro 14,62.
N.B. In caso di aggiornamento della carta di soggiorno da motivi di lavoro a famiglia, il rapporto di parentela o coniugio, se la nascita del figlio o il matrimonio si sono verificati all’estero, va dimostrato con certificati tradotti e legalizzati dalle nostre rappresentanze all’estero.
3 Nella fattispecie, trattandosi di minori, è consigliabile, per accelerare l’iter della pratica, esibire sempre il certificato in quanto l’ufficio si riserva di esercitare i controlli di cui all’art. 71 del D.P.R. n.445/2000.4 Vedi nota nr. 3.

Milano 24 10 2006 

FaceBook