Pensioni: l’eterna emergenza dei conti pubblici è il cavallo di battaglia di coloro che puntano allo smantellamento della previdenza pubblica.

PENSIONI: cambiano i governi ma non le scelte nei confronti del sistema previdenziale pubblico, da Amato 1992 a Dini 1995 a Prodi 1997 a Berlusconi 2003.  (prendi il testo completo .zip)

Non serve difendere l’esistente: con la CUB per battere Governo, Confindustria e il liberismo, che sta alla base delle scelte di cgil-cisl-uil.
La previdenza pubblica in atto prima della riforma Amato

La legge 30 aprile 1969, n. 153, - i principi stabiliti possono così sintetizzarsi: --------------omissis------------
La riforma Amato - decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 503 --------------omissis------------
La riforma Dini - legge 8 agosto 1995, n. 335  --------------omissis------------
La riforma Prodi - legge 27 dicembre 1997, n. 449   --------------omissis------------
La Riforma Berlusconi - la legge delega attuale.--------------omissis------------
La decontribuzione per i nuovi assunti.
Tfr ai fondi pensione
Cancella le pensioni di anzianità
Cancella i diritti degli esposti all’amianto
Scaricati sull’Inps 1.500 Mldi di passivo.
Governo e Confindustria mentono sullo stato delle pensioni pubbliche.
Un vero e proprio saccheggio dei contributi previdenziali versati dai lavoratori dipendenti.
Il rapporto tra pensionati e occupati
Le proposte della CUB------------omissis----------------------------

Milano 21-01-04 

A cura dell’ufficio studi CUB (Confederazione Unitaria di Base)

FaceBook