CUB: basta con le bombe, fermiamo la quinta guerra “umanitaria”. 

Prendi il volantino a distribuire .zip

Cub: basta con le bombe, fermiamo la quinta guerra “umanitaria”.
Manifestiamo la nostra opposizione alla guerra anche partecipando allo sciopero generale del 15 aprile indetto dalla Cub.

Agitando la nobile causa della difesa della libertà, del "risorgimento arabo", della necessità di cacciare i tiranni di turno, le potenze che stanno conducendo l'attacco alla Libia si affrettano ad occupare un posto nel prossimo banchetto per la spartizione dell'estrazione del petrolio e degli appalti grazie ai quali si "ricostruirà" un paese devastato dalla guerra.

Gheddafi, il tiranno che sino ad ieri era un interlocutore dei governi occidentali ed, in particolare, di quello italiano, ora è il falso obiettivo di un'offensiva militare che si propone solo il controllo del territorio e la Possibilità à di instaurare in Libia un protettorato delle potenze che oggi la bombardano in nome della "pace" mentre in realtà intendono solo allungare le proprie mani sulle risorse di quel paese, in primo luogo gas, petrolio e uranio.

La CUB sostiene da sempre il diritto delle popolazioni a liberarsi di governi corrotti e tirannici e di affermare positivamente i propri diritti ma, come dimostrano le vicende dell'Afghanistan, dell'Irak e prima ancora del Kossovo, nessun processo di vera liberazione può fondarsi sulle armi di potenze straniere, nessuna guerra prepara la pace.

Inoltre l'esperienza c'insegna che la guerra esterna, per quanto camuffata da missione in difesa della pace, è sempre funzionale anche a ridurre diritti, libertà, reddito per i lavoratori e le lavoratrici italiani.

La guerra, è profondamente intrecciata con il modello di sviluppo, l'uso della spesa pubblica, il modo di intendere i rapporti internazionali, il sistema di convivenza tra i popoli.

Guerra di classe all'interno e guerra di bombe all'estero per procurarsi le risorse a basso prezzo: questa è la combinazione vincente per chi governa e guadagna.

Milano  21 marzo 2011

CUB - Confederazione Unitaria di Base

Milano viale Lombardia 20

 

FaceBook