CUB Informazione - Dopo la decisione di tutti i lavoratori di Amcor, di bocciare l’intesa presentata da Cisl e Cgil, i lavoratori in assemblea, venerdì mattina hanno presentato una controproposta alla direzione. <LEGGI TUTTO> <FOTO del presidio di Mercoledì ì>


 
COMUNICATO STAMPA

 

Dopo la decisione di tutti i lavoratori di Amcor, di bocciare l’intesa presentata da Cisl e Cgil, i lavoratori in assemblea, venerdì mattina hanno presentato una controproposta alla direzione.

In attesa delle risposte aziendali e dell’incontro previsto per oggi alle ore 17.30, a cui saranno presenti tre Rapprese dei lavoratori, continua il presidio della fabbrica.
Venerdì pomeriggio inoltre è iniziato il blocco delle merci.

Martedì mattina alle 10,00 presso la direzione aziendale di Lainate, ci sarà l’incontro con il vice Presidente Gerard Blatrix ed il Direttore Risorse Umane Geoff Smith.

Sempre martedì alle 14,30 presso il consolato Australiano incontro con il console.
Continuano inoltre gli attestati di solidarietà ai lavoratori in lotta da parte delle parrocchie della zona, delle forze politiche ed anche dei lavoratori. (sono già state organizzate assemblee nelle scuole per spiegare la situazione.
Nei giorni scorsi la multinazionale ha annunciato la chiusura della fabbrica delocalizzando la produzione.

I lavoratori stanno lottando per il posto di lavoro con presidi e manifestazioni che si sono tenuti nei giorni scorsi.
Attualmente il presidio davanti ai cancelli della fabbrica prosegue con il blocco dei camion.

SABATO 12.02.2011 E DOMENICA 13.02.2011 CONTINUA IL BLOCCO.

Si invitano i delegati e i lavoratori a sostenere la lotta recandosi a Lainate in via Don Sturzo, 38 (zona industriale).

Milano 14/2/2011
 
Cub informazione

************************************************************

 

***********************************************************

 

 

 

FaceBook