CUB-Immigrazione denuncia l’arresto di Hamma Hammami leader politico del PCOT-Tunisino dopo un’intervista. CUB-Immigrazione: “La destituzione del ministro dell’interno e la creazione di una commissione d’inchiesta atti propagandistici”.

 

CUB-Immigrazione denuncia l’arresto di Hamma Hammami
E’ di ieri la notizia dell’arresto del leader politico dopo un’intervista. CUB-Immigrazione: “La destituzione del ministro dell’interno e la creazione di una commissione d’inchiesta atti propagandistici”.

CUB-Immigrazione denuncia l’arresto del segretario del Partito Comunista dell’Operaio Tunisino-PCOT Hamma Hammami, di 59 anni, notizia battuta ieri dalle agenzie già nel tardo pomeriggio, chiedendo l’immediata liberazione del politico arrestato e di tutti gli altri prigionieri politici, spessissimo incarcerati con la falsa accusa di fare parte di organizzazioni terroristiche.

Prima del suo arresto il politico nordafricano aveva dichiarato al periodico Left che "Nonostante i morti, i giovani sono ancora in piazza. Il movimento é più forte del regime e può portare alla sua caduta. Non sappiamo quando, ma il percorso é tracciato".

Un altro fatto
in evidente antitesi rispetto alla condotta formalmente distensiva del presidente tunisino Ben Alì, che ha destituito il ministro dell’interno, Rafik Belhaj Kacem e dichiarato l’intenzione di creare una commissione d’inchiesta sui gravissimi fatti accaduti.

Per i responsabili di CUB-Immigrazione si tratta solo una manovra propagandistica, immediatamente sconfessata dallo schieramento per le strade del paese di altre unità di corpi scelti con automezzi blindati.

Ricordiamo che il governo della Tunisia, ben lungi dall’essere quello di una democrazia compiuta, vede il potere del proprio presidente Ben Alì durare ormai da 23 anni consecutivi, leadership sostenuta dai principali governi europei, primi fra tutti Francia e Italia, in quest’ultimo caso ulteriormente sottolineato proprio in queste ore dal titolare della Farnesina, Franco Frattini.

Milano 12 01 2011

Cub Imnigrazione
Confederazione Unitaria di Base
V.le Lombardia, 20 - 20131 Milano
Mobile 346 6326088
tel. 02 70631804 - Fax 02 70602409

FaceBook