NO alla CHIUSURA del cinema METROPOLITAN – CUB-Informazione incontra l’assessore Croppi del Comune di Roma e consegna oltre otre 7000 firme di cittadini – Chiesto un incontro con il Sindaco di Roma, con la Circuito Cinema Srl gestore dei locali, e la FININVEST Immobiliare S.p.a.



RASSEGNA STAMPA - UN ARTICOLO di "REPUBBLICA" FORMATO .pdf

SCARICA IL VOLANTINO IN FORMATO . zip

Incontro con assessore Croppi contro la chiusura del cinema Metropolitan

 Oggi alle ore 17:00 una delegazione formata da rappresentanti della CUB Informazione insieme alle associazioni Cento Autori e FIADDA (associazione famiglie non udenti), alla presenza del Consigliere Comunale Andrea Alzetta sono stati ricevuti dall’Assessore alle Politiche  Culturali del Comune di Roma Umberto Croppi,  in merito alle iniziative cittadine   contro la chiusura del cinema Metropolitan.
La suddetta delegazione ha presentato le oltre otre 7000 firme dei cittadini che hanno sottoscritto la petizione avviata dalla CUB informazione contro la chiusura del cinema Metropolitan che per la sua specificità rappresenta un fondamentale ed irrinunciabile centro di aggregazione culturale della capitale.
La delegazione CUB ha richiesto all’assessore la convocazione di un tavolo di confronto alla presenza del Sindaco di Roma, con la Circuito Cinema Srl, gestore dei locali, e la FININVEST Immobiliare S.p.a. proprietaria degli immobili, per scongiurare la chiusura del Metropolitan ed impegnare il Comune di Roma a vietare eventuali cambi di destinazione d’uso in caso di vendita dei locali.
La CUB Informazione ha peraltro sottolineato l’importanza di estendere il suddetto confronto anche alla questione più generale della conservazione e mantenimento  delle altre sale cinematografiche all’interno della città di Roma.
I rappresentanti delle associazioni Cento Autori e FIADDA nei loro interventi hanno sottolineato la specifica importanza che riveste il cinema Metropolitan nel circuito culturale cittadino e più in generale hanno significato l’importanza all’interno dell’industria cinematografica e degli esercizi cinematografici per la vita culturale ed economica della città di Roma.
L’assessore prendendo atto delle istanze rappresentate dalle delegazioni si è impegnato a sollecitare il sindaco Alemanno per l’apertura del tavolo da loro richiesto.


Roma 07.05.2010

CUB Informazione

 

 

FaceBook