Convocata la CUB dalla Presidenza del Condislio dei Ministri per martedì 20 alle ore 15,00. - La convocazione ha per oggetto l'illustrazione del programma del Governo. - La delegazione della CUB esporrà i punti e le rivendicazioni decise dall'assemblea di sabato 17 5 008 a MILANO

 
La delegazione della CUB esporrà i punti e le rivendicazioni decise dall'assemblea di sabato 17 5 008 a MILANO

 

L'assemblea approva la piattaforma proposta nel documento introduttivo i cui punti principali sono:

1   Forti aumenti generalizzati per salari e pensioni di almeno 3.000 euro annui; introduzione di un meccanismo automatico di adeguamento salariale legato agli aumenti dei prezzi – Eliminazione dell'Iva dai generi di prima necessità – Difesa della pensione pubblica – No allo scippo del TFR – eliminazione della clausola del silenzio assenso e Possibilità à per i sottoscrittori di uscire dal fondo pensione.
2   Abolizione delle leggi Treu e 30.
3   Lotta al razzismo che, oltre a negare diritti uguali e la dignità delle persone, scarica sui migranti la responsabilità à dei principali problemi sociali.
4    Continuità del reddito – Lotta alla precarietà lavorativa e sociale, con forme di reddito legate al diritto alla casa, allo studio, alla formazione e alla mobilità.
5    Rilancio del ruolo del contratto nazionale come strumento di redistribuzione del reddito. No alla detassazione degli straordinari proposta da governo.
6   Sicurezza nei luoghi di lavoro e sanzioni penali per chi provoca infortuni gravi o mortali.
7    Restituire ai lavoratori il diritto di decidere: no alla pretesa padronale di scegliere le organizzazioni con cui trattare e pari diritti per tutte le organizzazioni dei lavoratori.
8   Difesa e potenziamento dei servizi pubblici, dei beni comuni, del diritto a prestazioni sanitarie degne di questo nome, del diritto alla casa e all'istruzione.
9   No all'attacco al diritto di sciopero – difesa e riconquista di spazi di lotta che vadano oltre le attuali limitazioni.

 

 

FaceBook