Inizia la primavera degli industriali dopo i discorsi di Montezemolo... ALLA MERCEDES di Roma PEGGIO CHE ALLA FIAT....!!!
 
 La direzione aziendale Mercedes Benz, rompendo  improvvisamente con il comportamento tenuto fino a pochi giorni prima, ci comunica che vuole subordinare l'accettazione delle assemblee sindacali dei lavoratori dello stabilimento Mercedes Benz di Capena - Roma, alla richiesta comune e congiunta di tutta la RSU, (ossia oltre a quella della scrivente Organizzazione Sindacale FLAICA CUB, e della CGIL),  mentre prima ogni Organizzazione Sindacale era libera di indire libere assemblee dei lavoratori.
 La questione poi assume una gravità particolare dovuta al fatto che la componente della RSU cgil  si rifiuta di fatto di firmare i moduli di richiesta congiunta di assemblea rendendo di fatto impossibile l' effettuazione delle stesse e porgendo in questo modo, un assist all' azienda per effettuare  comodamente attività antisindacale nei confronti della Flaica CUB che , lo ricordiamo, nell' azienda in questione è la sigla sindacale con il più alto numero di iscritti ed in questi giorni stava discutendo con i lavoratori la costituzione di un contratto integrativo aziendale molto più oneroso rispetto ai precedenti.
 Questo della richiesta congiunta di assemblee poi è un principio che non trova fondamento nella gestione democratica della rappresentanza sindacale in Italia e nasce da una vecchia interpretazione giuridica conseguente le precedenti RSA ( rappresentanze sindacali aziendali) designate dai sindacati  esterni e le attuali RSU, ( rappresentanze sindacali unitarie) designate invece tramite voto dei lavoratori.
 Rammentiamo che a tal fine,recentemente,  SU NOSTRA SPECIFICA ISTANZA, si è già espressa anche la Suprema Corte di Cassazione che con sentenza  N. 1892  del 1° Febbraio 2005 ha riconosciuto pienamente legittimo il diritto anche del singolo componente della RSU a convocare l'assemblea.
 Ovviamente non crediamo che  sia un caso che tale pretestuoso divieto, dovuto anche al preoccupante silenzio dei rappresentanti dell' altro sindacato, CHE SI RIFIUTANO DI FIRMARE I MODULI PER RICHIEDERE CONGIUNTAMENTE L'ASSEMBLEA, sia nato alla vigilia degli incontri dove la nostra sigla sindacale ha preparato una piattaforma contrattuale molto avanzata e ricorda da vicino l'inizio di un film già visto nel periodo più brutto della democrazia sul lavoro, quello degli anni 70' alla FIAT, dove alle richieste dei lavoratori si rispondeva semplicemente con la repressione aziendale e ci si appoggiava al sindacato di comodo della Fiat, il Fismic, che complice, teneva il gioco all' azienda.
 I lavoratori intanto effettueranno un' assemblea in sciopero della durata di un'ora contro la cgil e l'azienda oggi, lunedì 21 aprile dalle ore 10 alle ore 11 nella sede del magazzino europeo dei ricambi situato a Capena- Roma.
 
E questo è solo l'inizio.....
 
La Segreteria  Provinciale
FLAICA CUB ROMA
Giancarlo Desiderati
 
Info; -  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.cub.it    www.flaica-roma.it
FaceBook