Pensioni: riuscito lo Sciopero Generale del 13 luglio indetto dalla Cub, migliaia di lavoratori in corteo a Milano e alcune centinaia al presidio di Roma (guarda le foto della manifestazione di Milano)


I dati che arrivano dai luoghi di lavoro testimoniano di una buona partecipazione, superiore alle attese dei lavoratori e lavoratrici in tutti i settori, allo sciopero generale indetto dalla Cub, Al Cobas,Sdl e Usi.
Combattive e partecipate sia la manifestazione di Milano che il presidio a Roma al Ministero del Tesoro che si è concluso con un blocco stradale sotto le finestre di Padoa Schioppa.
A Milano il corteo ha sfilato per circa un ora da L.go Cairoli a P.zza S Babila dove si sono tenuti una serie di interventi, tra l’altro è stato confermato che la lotta continuerà anche dopo il periodo feriali e sarà sviluppata fin tanto che non si realizzerà un cambiamento radicale delle politiche sociali del Governo.
I motivi dello sciopero generale sono: il rilancio della previdenza pubblica invece che seguire ''una linea di tagli indicata a livello nazionale e internazionale che si basa su dati falsi''; no all'aumento dell'eta' pensionabile; diritto alla pensione con 35 anni di contributi, calcolo per tutti al 2% annuo sulle ultime retribuzioni, rivalutazione automatica legata al costo della vita e alla dinamica salariale, recupero della perdita di potere d'acquisto.
 Il sindacalismo di base dice anche '''no' allo scippo del Tfr con il silenzio-assenso'', chiede lavoro stabile e reddito per tutti con la completa cancellazione delle tipologie contrattuali oggi previste dal pacchetto Treu e dalla legge 30 stabilendo la centralita' del lavoro a tempo indeterminato come forma tipica del lavoro subordinato.
Infine fra le altre richieste il sostegno al reddito (garanzia di un reddito sociale minimo di euro 10.000 per quanti si trovano privi di attivita' lavorativa o con un reddito inferiore a 8.000 euro e servizi gratuiti) e maggiori tutele per le lavoratrici (rendere nulle le dimissioni in bianco che le lavoratrici ''in troppi casi, sono costrette a firmare al momento dell'assunzione, le mamme lavoratrici non devono essere costrette a scegliere tra lavoro e cura dei figli'' e assicurare contributi figurativi per i congedi parentali.
Milano 13-7-07

Confederazione Unitaria di Base
Milano: V.le Lombardia 20 -www.cub.it - e mail: Esta dirección de correo electrónico está protegida contra spambots. Necesita activar JavaScript para visualizarla.
 

FaceBook