Sciopero Atm Milano: ‘’La lotta dei lavoratori dei trasporti, oggi a Milano, che hanno scioperato ben oltre le modalità decise da cgil-cisl-uil, mette in luce che in realtà il diritto di sciopero è stato compresso in maniera insostenibile.

La Cub è a fianco dei lavoratori con lo stesso obiettivo: ripristinare appunto il diritto di sciopero’’.

Lo ha affermato il coordinatore nazionale della Confederazione Unitaria di Base (Cub) Piergiorgio Tiboni.
‘’Le normative via via applicate sullo sciopero e le scelte molto restrittive della Commissione di garanzia hanno privato i lavoratori dell’unico strumento che hanno per contrastare le decisioni padronali – ha sottolineato Tiboni -.

E’ infatti da ben due anni un contratto non viene rinnovato perché le modalità di lotta legittime sono spuntate’’.

 
‘’Ovviamente – ha concluso il coordinatore - le aziende e la Commissione di garanzia tentano di criminalizzare gli scioperanti rispetto al disagio che si crea per l’utenza ignorando il fatto che maggiori responsabilità à hanno coloro che non rinnovano i contratti.

Inoltre i lavoratori hanno una perdita salariale rilevantissima e quindi non si astengono certo a cuor leggero’’.

La Cub diffida la Commissione di garanzia e l’Atm a stabilire sanzioni nei confronti di lavoratori perché,  in caso contrario, ci sarà una risposta sindacale di carattere generale’’.

Milano 1 dicembre 03
FaceBook