comunicato stampa
alla c.a. Capo Redattore
I CALL CENTER TIM DICONO NO
L’11 febbraio scorso TIM e Cgil-Cisl-Uil, assieme ad una sparuta rappresentanza di RSU hanno sottoscritto un’ipotesi d’accordo sulla rimodulazione degli orari nei call-center di: Bologna, Firenze, Milano, Napoli, Padova, Palermo, Roma, Torino.
Le assemblee dei lavoratori hanno respinto con il 60% dei NO l’intesa raggiunta!
L’ipotesi sanciva il drastico peggioramento degli orari dei lavoratori full time (spostando molti turni in serata e nei fine settimana), prevedendo un "possibile" miglioramento solo a patto che i lavoratori part time accettassero anch’essi un peggioramento degli orari (la legge prevede infatti che gli orari dei part time possano essere variati solo con il consenso del lavoratore).
Il tutto senza produrre nessun vero incremento occupazionale del settore, particolarmente gravato da forti situazioni di stress lavorativo, che la nuova turnistica sta già ulteriormente peggiorando
(visto che l’azienda è già partita con nuovi turni peggiori di quelli a lei necessari, utili a spingere i lavoratori ad accettare il "meno peggio").
Il sindacalismo di base ed autonomo, ha osteggiato fortemente tale ipotesi ritenendola gravemente lesiva dei diritti dei lavoratori ad avere una vita sociale (ci sono matrici per alcuni tipi di part time che prevedono di lavorare soltanto la sera, o altre che addirittura prevedono solo una domenica libera ogni cinque!!).
L’azione del sindacalismo alternativo (e non solo) ha permesso di bocciare, con quasi il 60% dei voti, l’ipotesi sottoscritta da CGIL-CISL-UIL di categoria che dimostrano ancora una volta di curare interessi troppo distanti da quelli dei lavoratori.
Flmu-CUB, Snater e Cobas auspicano quindi l’immediata apertura di un tavolo "realmente negoziale" e pertanto chiedono a TIM di rinunciare ai turni applicati unilateralmente e di perseguire gli obbiettivi di espansione delle attività senza gravare sui lavoratori già impiegati ma attraverso un reale incremento occupazionale con nuove assunzioni e con passaggi part time–full time, finora ostacolati dall’azienda.
FLMU CUB FLMU CUB - - SNATER SNATER - - COBAS del Lavoro Privato COBAS del Lavoro Privato
5 marzo ’04

FaceBook