COMUNICATO STAMPA
29 LUGLIO 2005 
NO AGLI AUMENTI DELLE TARIFFE FERROVIARIE ! 
ACU PROPONE UNA MANIFESTAZIONE DAVANTI ALLA REGIONE
 A SETTEMBRE E LA CONVOCAZIONE STRAORDINARIA
 DEL CONSIGLIO REGIONALE
SUL TEMA DEI TRSPORTI  

 
Con un annuncio sottovoce pre-estivo la Regione Lombardia autorizzerà dal 1° agosto gli aumenti tariffari di propria competenza territoriale.  
Non c’è peggiore offesa che l’Amministrazione regionale poteva fare ai pendolari:il metodo e  contenuto meritano la più ampia e totale opposizione. 
ACU ritiene che sia inqualificabile la decisione della Regione a fronte di un servizio la cui qualità degenera di giorno in giorno.  
ACU ritiene indispensabile che i Contratti di servizio, in scadenza il prossimo dicembre, stipulati tra Regione  e Aziende Ferroviarie,  vedano una consultazione vera, appropriata e permanente con le Associazioni dei Consumatori e i Comitati dei pendolari e le prossime  Carte dei servizi qualità siano sottoposte a consultazione referendaria tra tutti i pendolari.  
NON SONO PIU’ ACCETTABILI PROVVEDIMENTI TARIFFARI SENZA UNA CONSULTAZIONE DEMOCRATICA E UNA VERIFICA DELLA QUALITA’ DEL SERVIZIO.
ACU invita tutte le Associazioni e i Comitati ad una mobilitazione già a settembre e la convocazione straordinaria del Consiglio regionale sul problema dei trasporti in Lombardia. 
Ufficio stampa
02-6615411
 

FaceBook