Pieno successo dello sciopero indetto dalla CUB Trasporti e dal coordinamento dei sindacati di base del Trasporto Pubblico Locale a Milano e su tutto il territorio nazionale

COMUNICATO STAMPA

Lo sciopero indetto dalla CUB Trasporti e dal coordinamento dei sindacati di base ha riscontrato un grande successo tra tutti i lavoratori, compresi quelli aderenti alle altre sigle sindacali.
La media nazionale supera il 50% con punte fino al 90%.
In particolare a Milano l'adesione è stata massiccia con adesioni superiori al 80% per gli autisti di superficie, del 60% sulla linea 2 della MM e del 40% sulla 1, adesioni inferiori tra i macchinisti della linea 3.
Con questi numeri e con lo sciopero di 10 agenti di stazione, ATM normalmente chiude la MM quando scioperano i sindacati confederali, questa volta invece li ha sostituiti per cercare di dimostrare, con una manovra disperata che era tutto regolare, ma come tutti gli utenti hanno potuto constatare non è stato così.
Allo sciopero hanno aderito moltissimi lavoratori che non sono iscritti al nostro sindacato, perchè condividono le nostre richieste:

1 - Aumenti salariali di € 218 tra aumento contrattuale e recupero del potere d'acquisto perso in questi anni
2 - Riconoscimento delle malattie professionali
3 - Interventi seri di manutenzione dei mezzi che sono sempre più a rischio per gli autisti ed utenti e sono sempre più soggetti a guasti e incidenti.

L'ATM che non fa parte dell'ASSTRA, cioè dell'Associazione delle Aziende di Settore, deve aprire urgentemente un tavolo di trattative con chi rappresenta effettivamente i lavoratori e deve dare delle risposte precise alle nostre richieste.
Chiediamo anche una convocazione urgente al ministro Bianchi, con risposte che riguardino tutto il territorio nazionale  e che siano adeguate alla mobilitazione dei lavoratori.

Milano 15.09.06

CUB Trasporti
FaceBook