FIAT-SATA di MELFI: Adesione di oltre il 70% dei lavoratori allo sciopero indetto da Flmuniti-Cub domenica 7 e 14 maggio contro il lavoro notturno di domenica

LA FIAT SATA DI MELFI minaccia richiesta di risarcimento dei danni subiti nei confronti di alcune RSU che hanno sostenuto e propagandato lo sciopero.
Con l’accordo del 27 aprile 2006 sottoscritto da Fiom-Fim-Uilm-Ugl-Fismic-Failms veniva concessa all’azienda la Possibilità à di far ricorso allo straordinario per 12 domeniche, accordo che non è stato condiviso dalla maggioranza dei lavoratori.

Per la Flmuniti-Cub e i lavoratori che scioperano viene prima il diritto al riposo e la libertà di scelta; viene prima delle ragioni aziendali (spesso nebulose), prima delle domeniche comandate e della flessibilità, prima dei fantomatici picchi di produzione e delle rincorse al mercato.
Non è accettabile che si comandi lavoro straordinario mentre si lasciano a casa per scadenza di contratto degli operai interinali.
La domenica sera libera dal lavoro per è una conquista da difendere è la conquista sacrosanta di godere del proprio tempo libero, è una conquista già troppo a  lungo erosa dai bassi salari e dal ricatto del lavoro interinale.
La direzione aziendale della Sata di Melfi giovedì 11 maggio ha comunicato alle Rsu che avevano sostenuto e propagandato lo sciopero indetto dalla FLMUniti Cub di ritenere illegittima la proclamazione dello sciopero degli straordinari, arrivando addirittura richiedere il risarcimento dei danni subiti dall’azienda alle RSU Si tratta di un comportamento palesemente antisindacale lesivo del diritto di sciopero e intimidatorio nei confronti delle RSU in aperta violazione della legge 300.
Si tratta di un atto mirato a colpire gli interessi dei lavoratori impegnati con Flmuniti-Cub a difendere diritti e condizioni di lavoro, obiettivi oggi possibili dopo la costituzione in Sata, a Pomigliano e nell’indotto Fiat di un sindacato autenticamente democratico, non compromesso in logiche concertative e che si sta radicando in tutta la struttura produttiva della FIAT AUTO e del suo indotto.
Flmuniti-Cub ha dato mandato ai propri legali di procedere in base all’articolo 28 dello Statuto dei lavoratori e contro la Fiat Sata per attività antisindacale.
Flmuniti-Cub nazionale mentre esprime la solidarietà piena di tutta l’organizzazione alle Rsu che Fiat vuole colpire e il plauso ai lavoratori che non accettano il diktat di Fiat e dei sindacati concertativi e subordinati agli interessi padronali, si impegna unitamente alla locale organizzazione provinciale e aziendale a intraprendere iniziative, in tutte le sedi, a tutela dei diritti dei lavoratori.
Federazione Lavoratori Metalmeccanici Uniti
Confederazione Unitaria di Base

Sede Nazionale Milano Viale Lombardia 20 tel 02 70631804- e mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  www.cub.it
Pomigliano (Napoli) Via delle Puglie 110  tel. 0810603165 e mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Venosa (Potenza) Via Monsignor Virgilio 57 tel. 0972/32454 e mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

FaceBook