Milano, 15 dicembre 2021 - Cub sciopera per 24 ore

Per bypassare lo sciopero generale si gioca d’anticipo: Dominique Meyer, Sovrintendente e Direttore artistico della Scala di Milano, ha elaborato un piano che consenta al Teatro di aggirare lo sciopero indetto da Cgil e Uil per tutte le categorie di lavoratori. Sciopero con obiettivi condivisibili seppur, a nostro parere, in assenza di aspetti fondamentali quali riforma delle pensioni (40 anni di contributi, 60 anni di età), aumento dei salari, cancellazione del jobs act e di tutte le forme di contratti precari (a chiamata, a termine, finte partite iva, finte cooperative e part-time). Inoltre nulla viene detto su licenziamenti e delocalizzazioni.

Lo spettacolo programmato per giovedì 16 andrà infatti in scena il giorno prima e la stampa riporta che l’iniziativa intrapresa ha raccolto il favore di artisti e rappresentanti dei lavoratori.

Sarebbe interessante sapere di quali lavoratori si tratti, forse i soliti Puglisi, Nastase, Cimino?
Se i Sindacati anziché battersi per la riuscita dello sciopero invece lavorassero per sabotarlo si tratterebbe di un fatto molto grave oltre che un pericoloso precedente.

Lo sciopero di giovedì 16 dicembre non è indetto dalla Cub e riteniamo i suoi obiettivi parziali e limitati ma ci opponiamo fermamente all’operazione che per vanificare uno sciopero rende mobile uno spettacolo.

Noi agiamo in difesa dei diritti dei lavoratori, dei nostri obiettivi e del diritto di sciopero, proclamiamo quindi Sciopero Generale, di 24 ore, al Teatro alla Scala per mercoledì 15 dicembre 2021.
Tutti i lavoratori possono aderire e chiediamo loro di farlo.

 

Cub Informazione e Spettacolo di Milano
Cub Informazione e Spettacolo SCALA

 

FaceBook