Dal volantino CUB Trasporti Liguria:

Ancora una volta i lavoratori dell’AMT di Genova sono vittime di un’aggressione sul posto di lavoro e per il lavoro.

Anche questa volta la pronta segnalazione al centro operativo, richiesta dall’ autista con l’intervento dei carabinieri, è riuscita a limitare i danni al lavoratore.

 

Questo però non può bastare!

Non ci si può affidare sempre alla fortuna per dire che anche stavolta è andata bene!

L’azienda è responsabile della sicurezza dei lavoratori - in tutto e per tutto - sul posto di lavoro.

Poco è stato fatto finora per garantire la sicurezza dei lavoratori interessati: nulla per l’isolamento degli autisti nelle cabine tranne che sui bus nuovi “già attrezzati”. Se questo fosse stato già fatto non conteremo un’altra vittima del balordo di turno.

Il problema è già grave e rischia seriamente di sfuggire ad ogni controllo.

Intervenire seriamente e finalmente, dando seguito a proposte più volte rivolte ad AMT da più parti, è una priorità.

Nessuno può chiamarsi fuori!

La CUB Trasporti, oltre la richiesta già rivolta da tempo ad AMT, Comune e Prefettura per arrivare a tutelare i lavoratori, si ritiene libera di valutare tutte le risposte adeguate al prossimo episodio di aggressione al personale.

 CUB Trasporti Liguria

FaceBook